Da un po’ di tempo la firma del maestro Massimo Berno non compare più in questo mensile parrocchiale. È un’assenza assolutamente involontaria, di natura – diciamo – anagrafica. Purtroppo succede sempre così. Quando si accumula un certo numero di primavere sulle nostre spalle non siamo più in grado di ovviare alla ricorrente, fastidiosa presenza di alcuni disturbetti di carattere reumatico, di qualche acciacco di natura artrosica e, soprattutto, di alcune incertezze deambulatorie che ci mettono sul “chi va là” e ci obbligano, nostro malgrado, a un diverso ritmo di vita.

Nulla di grave, comunque. Il maestro Berno sta bene, è lucidissimo e in questo mese di febbraio compie la bella età di 90 anni e, per almeno per il momento, non ha proprio nessuna intenzione di lasciarci.

“Ad multos annos”, dunque.

In questa occasione esprimiamo anche il desiderio di ringraziarlo di tutto cuore per quel tanto e per quel bene che ha fatto alla nostra comunità, dapprima come insegnante di intere generazioni di bambini, poi come incaricato e promotore della biblioteca civica, allora situata in stradella Nico d’Alvise.

Negli ultimi 25 anni è stato conduttore metodico, competente e generoso dell’ufficio e dell’archivio storico parrocchiali.

Don Remigio, Marcello Pavin, Oscar Brotto, Luigi Sangiovanni, Gianfranco Vazzoler

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.