La collana di ricerca storicoartistica del Museo del Duomo di Cittadella si è arricchita di una nuova opera del dottor Giuseppe Streliotto.
Dopo “Gaspar ab Avibus” (Gaspare degli Uccelli, incisore cittadellese del XVI secolo) edito nel 2000, seguito nel 2003 dalla presentazione di Giovanni De Min (artista bellunese di fine ‘700-primi ‘800 che ha operato nella nostra Chiesa) e dal “Catalogo dei dipinti e delle opere grafiche del Duomo di Cittadella”,

completa ed accurata elencazione, unica nel suo genere, il 2004 ha visto l’edizione del testo ancora dedicato al De Min con specifico riferimento alle opere pittoriche riguardanti gli Ezzelini.
Sempre dello stesso autore, nel 2005 il testo riguardava la “Bibbia di Raffaello” ed altre opere dell’incisore romano Orazio Borgianni (fine ‘500-primi ‘600).
Nel 2006 un’opera fondamentale per la storia della città riguardante “I Podestà di Cittadella durante il dominio della Serenissima dal 1405 al 1797”.
Ed ora, con edizione 2008, è uscito “Artisti Cittadellesi”.
Beppi Streliotto, direttore del nostro Museo, presenta una produzione storico-artistica correlata da ben 143 tavole fotografiche di una cinquantina di autori diversi.
L’opera spazia dai più affermati artisti del passato che hanno dato lustro al nostro territorio (Gaspare degli Uccelli, il Calderari, lo Zampezzi, Michele Fanoli. . . tanto per citarne alcuni) ai forse meno conosciuti del recente passato, fino ai contemporanei che operano in Cittadella o che sono stati o sono in stretto rapporto con la Città Murata.
L’originalità del testo è da ricercare nel fatto che non vengono prese in esame solo le opere esistenti nel Duomo o nel Museo ma soprattutto pitture presenti negli edifici pubblici, nelle mura, nei portici, nei capitelli, nelle abitazioni private e nelle case coloniche.
Ciò che si definisce, a volte, “arte povera” è invece un ricco patrimonio che fa di Cittadella una Città d’Arte.

Paolo Tessarolo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.