I mesi di dicembre e gennaio sono generalmente densi di impegni e attività; quest’anno a quelli legati alla pastorale si aggiungono la preparazione e l’inizio dei lavori per il nuovo Patronato.
Su tale opera avranno modo di intervenire i membri del Consiglio per gli Affari Economici della Parrocchia, che stanno svolgendo un egregio lavoro per la definizione ultima di tutti gli aspetti che possano rendere meno oneroso e più efficace un intervento che dovrà durare nel tempo.
Pur essendo importante, tutto questo non è l’impegno principale della nostra comunità cristiana e di noi sacerdoti.
Il primato spetta sempre all’annuncio della Parola, alla catechesi, ai Sacramenti da celebrare e vivere con sempre maggiore consapevolezza, alla Liturgia che accompagna e scandisce il nostro cammino umano e spirituale, alla Carità che accoglie chiunque abbia bisogno di un aiuto materiale o morale.
E in questo periodo tutto ciò viene vissuto con particolare rilevanza.
La catechesi di fanciulli, ragazzi e preadolescenti aiuta a prepararsi al Natale.
Giovanissimi e giovani hanno il loro cammino di spiritualità e di preghiera per rendere più sicuro e profondo il loro legame con il Signore.
I gruppi famiglia si ritrovano per momenti intensi di riflessione e di semplice convivialità che rinfrancano relazioni sincere, che suggeriscono ulteriori desideri e propositi.
Chi desidera si ritrova il giovedì sera per meditare la Parola e pregare in silenzio adorante.
A gennaio partirà il corso per fidanzati in Centro S. Giuseppe per aiutare decine di fidanzati a progettare in modo serio e completo il matrimonio che intendono celebrare.
Per tutti ci saranno le grandi solennità dell’Immacolata, del Natale, di Maria Madre di Dio, dell’Epifania, del Battesimo di Gesù.
Lo sguardo spirituale si sposta dalla Madre al Figlio, dal Bambino alla Madre per cercare di comprendere con amore eventi lontani nel tempo, ma sempre vicini e attuali per ciascuno di noi.
Vorremmo prepararci al Natale con gli stessi atteggiamenti di Maria: ascolto, preghiera, umile attesa, disponibilità, generosità, gratuità, prontezza. Il suo Eccomi, diventi il nostro sì quotidiano alla Parola che il Signore ci fa sentire perché dia vita a noi e, attraverso di noi, a quanti incontriamo.
La nascita di Gesù porti nel cuore di ogni persona e di ogni famiglia la luce e la pace che scendono dall’alto con abbondanza, ma che non sempre trovano cuori aperti.
Il Capodanno sia vissuto non in maniera pagana, negando di fatto quanto celebrato in chiesa sei giorni prima, ma in modo da concludere e iniziare un anno in atteggiamenti di gratitudine, di lode, di unità profonda tra fede e vita, tra liturgia e divertimento.
Auguri di cuore a tutti: a chi soffre e a chi sta bene; a chi non riesce ad arrivare a fine mese e a chi è ricco; a chi presta con sollecitudine e umiltà il suo servizio in tanti ambiti della vita comunitaria; a chi è “lontano” dalla pratica religiosa ma sente nel cuore la presenza di Dio.
Su ciascuno scenda la grazia di Dio che porta salvezza e bontà a tutti gli uomini Vostro.


don Remigio


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.