Martedì 8 dicembre inizia il GIUBILEO DELLA MISERICORDIA, che si concluderà il 20 novembre 2016, solennità di Cristo Re dell’universo.
Il documento con il quale Papa Francesco ha indetto questo Anno santo si intitola Misericordiae vultus (che sono le parole iniziali, in latino, che esprimono il significato del documento). In italiano è scritto: “Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre”.
E il primo numero del documento continua così: . “Il mistero della fede cristiana sembra trovare in questa parola la sua sintesi. Essa è divenuta viva, visibile e ha raggiunto il suo culmine in Gesù di Nazareth.


Il Padre, «ricco di misericordia» (Ef 2,4), dopo aver rivelato il suo nome a Mosè come «Dio misericordioso e pietoso, lento all’ira e ricco di amore e di fedeltà» (Es 34,6), non ha cessato di far conoscere in vari modi e in tanti momenti della storia la sua natura divina.
Nella «pienezza del tempo» (Gal 4,4), quando tutto era disposto secondo il suo piano di salvezza, Egli mandò suo Figlio nato dalla Vergine Maria per rivelare a noi in modo definitivo il suo amore. Chi vede Lui vede il Padre (cfr Gv 14,9). Gesù di Nazareth con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona rivela la misericordia di Dio”.
In questi ormai quasi tre anni di “servizio”, Papa Francesco ha parlato decine e decine di volte di misericordia, invitandoci a viverla come continuazione della misericordia di Gesù.
Ma allo stesso tempo non ha esitato a denunciare le ingiustizie, le chiacchiere, la cultura dello “scarto”, tutto quello che va contro la vita fisica o spirituale di singole persone o di interi popoli.
Non ha esitato a far dimettere Vescovi o Cardinali che non si fossero comportati secondo il Vangelo. Non ha paura (come non l’ha avuta Gesù) di chiamare il male per nome e di puntare il dito nei confronti di chi lo fa.
Misericordia non è buonismo, cioè lasciar correre tutto, far finta di niente, accontentarsi di semplici parole di scusa, magari per ottenere qualche favore.
Un po’ alla volta, nel corso di quest’anno, cercheremo di comprendere sempre meglio e di vivere questa parola, questo atteggiamento.
Buon Avvento, buon Natale, buon anno nuovo!

Con affetto vostro don Remigio


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.