Da bambino mi sedevo disteso per terra sotto al grande elettrodotto e immaginavo da dove provenissero e dove andassero quei lunghi cavi. Al tempo non sapevo nemmeno cosa trasportassero.
Ma era evidente anche ad un bambino che ciò che trasportavano arrivava da lontano e andava lontano. Ripenso oggi a quei cavi e all’energia elettrica che attraverso di essi viene trasportata per chilometri e chilometri.

Se si dovessero spezzare anche solo in un punto, l’energia sarebbe interrotta e non potrebbe continuare.
È importante che tutti i cavi siano collegati tra loro.
A Pentecoste ho intuito che la stessa cosa avviene per la Comunità.
Lo Spirito viene descritto spesso come energia: vento, fuoco, luce, calore, amore. È l’energia più potente che esista nell’universo ma per attraversare il mondo ha bisogno di ciascuno di noi.
Come se noi fossimo un tratto di un grande elettrodotto. E come quando manca un pezzo di elettrodotto l’energia viene interrotta, così avviene nella comunità se manca la disponibilità di uno di noi.
Lo Spirito a Pentecoste diventa dono per ciascuno ma solo quando tutti sono radunati. Così noi stesi diventiamo portatori di Spirito. Guai se uno solo di noi dicesse: Io non ci sto, io interrompo questo passaggio di Vita.
È evidente che lo Spirito, come il vento, può andare sempre dove vuole.
Ma ha scelto la Comunità dei battezzati per manifestarsi in maniera speciale nel mondo, portare energia, illuminare.
Il giorno di Pentecoste, concelebrando assieme a don Roberto e don Davide, ho chiesto a Dio il dono dell’unità.
Lo Spirito è presente sempre nella nostra comunità e ha bisogno di noi: che ci siamo, che condividiamo la stessa fede, che siamo testimoni.
La sua è una forza incredibile che misteriosamente ha deciso di passare attraverso le nostre povere e semplici vite. Vuole aver bisogno di noi, come ha voluto aver bisogno di Maria, dei discepoli, degli apostoli.
Potrebbe agire da solo ma vuole aver bisogno della nostra disponibilità.
Quanto amore passa in un anno nella nostra comunità! È la forza dello Spirito. Grazie a tutti per l’amore che decidete di condividere.
Il mondo ha bisogno di luce.
E nessuno più della comunità cristiana unita può portare luce. L’elettrodotto che vedevo da bambino mi sembrava enorme ma era piccolissimo in confronto alla grande comunità di cristiani che porta Amore in tutto il mondo.


Don Luca Moretti


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.