Dopo 13 anni di “lettere” è giunto il momento di una pausa, nel senso di non dire parole “mie”, bensì di riportare qualche parola “sapienziale” (tolta, cioè, dai libri dei Proverbi, della Sapienza, del Siracide). Non segnalo i versetti per non appesantire il testo, ma ciascuno ha la possibilità di trovarli con un po’ di “ricerca”. Li numero per facilitare un possibile dialogo.

BUON ASCOLTO!

« 1. Figlio mio, non dimenticare il mio insegnamento e il tuo cuore custodisca i miei precetti.
2. Bontà e fedeltà non ti abbandonino; legale intorno al tuo collo, scrivile sulla tavola del tuo cuore.
3. La strada dei giusti è come la luce dell’alba, che aumenta lo splendore fino al meriggio.
4. Con ogni cura vigila sul cuore perché da esso sgorga la vita.
5. Va’ dalla formica, o pigro, guarda le sue abitudini e diventa saggio.
6. Sei cose odia il Signore, anzi sette gli sono in abominio: occhi alteri, lingua bugiarda, mani che versano sangue innocente, cuore che trama iniqui progetti, piedi che corrono rapidi verso il male, falso testimone che diffonde menzogne e chi provoca litigi tra fratelli.
7. Non rimproverare il beffardo per non farti odiare; rimprovera il saggio ed egli ti amerà.
8. Chi chiude un occhio causa dolore, chi riprende a viso aperto procura pace.
9. Un anello d’oro al naso d’un porco, tale è la donna bella ma priva di senno.
10. Chi accaparra il grano è maledetto dal popolo, la benedizione è invocata sul capo di chi lo vende.
11. Poco con il timore di Dio è meglio di un gran tesoro con l’inquietudine.
12. Prima della rovina viene l’orgoglio e prima della caduta lo spirito altero.
13. Un amico vuol bene sempre, è nato per essere un fratello nella sventura.
14. Chi fa la carità al povero fa un prestito al Signore che gli ripagherà la buona azione.
15. Non associarti a chi ha sempre aperte le labbra.
16. Chi disprezza la sapienza e la disciplina è infelice.
17. Figlio, soccorri tuo padre nella vecchiaia, non contristarlo durante la sua vita.
18. Chi ama il pericolo in esso si perderà.
19. Non aspettare a convertirti al Signore e non rimandare di giorno in giorno.
20. Non confidare in ricchezze ingiuste, perché non ti gioveranno nel giorno della sventura.
21. Sii pronto nell’ascoltare, lento nel proferire una risposta.
22. Se vedi una persona saggia, va’ presto da lei; il tuo piede logori i gradini della sua porta.
23. Ama con tutta la forza chi ti ha creato e non trascurare i suoi ministri.
24. Non evitare coloro che piangono.
25. Non indugiare a visitare un malato, perché per questo sarai amato.
26. Non lodare un uomo per la sua bellezza e non detestare un uomo per il suo aspetto.
27. Non ti vantare per le vesti che indossi.
28. Prima della fine non chiamare nessuno beato; un uomo si conosce veramente alla fine.
29. Il lutto per un morto, sette giorni; per uno stolto ed empio tutti i giorni della sua vita.
30. Una brava moglie è la gioia del marito.
31. Quando si agita un vaglio, restano i rifiuti; così quando un uomo riflette, gli appaiono i suoi difetti.
32. Tra gli insensati bada al tempo, tra i saggi fermati a lungo.
33. Il male si riverserà su chi lo fa, egli non saprà neppure da dove venga.
34. Un colpo di frusta produce lividure, ma un colpo di lingua rompe le ossa.
35. Non presentarti a mani vuote davanti al Signore.
36. In ogni offerta mostra lieto il tuo volto, consacra con gioia la decima ».
Con affetto vostro don Remigio 

"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.