Non è facile racchiudere in poche righe l‘esperienza del campo a Palermo vissuto dalla IV superiore. La base di partenza era: 4 animatori convinti con un obiettivo preciso, un gruppo di giovanissimi curioso e pronto, un gruppo di genitori presente, attento e aperto, un don disponibile e delle conoscenze importanti.

Il percorso durante l’anno ha preparato i ragazzi all’incontro con una realtà molto diversa da quella che vivono ogni giorno, ma mai avremo pensato di vivere un’esperienza simile! Le perplessità, le paure e le difficoltà sono state tante ma alla fine: CHI L’HA DURA LA VINCE! E noi ABBIAMO VINTO! Abbiamo conosciuto i giovani di Corleone e abbiamo lavorato con loro sotto il sol leone nei campi confiscati alla mafia, insieme a ragazzi provenienti da tutt’Italia, ammirando un cielo azzurro che solo la Sicilia può offrire; abbiamo vissuto con loro il timore e l’indifferenza delle persone ma nello stesso tempo l’impegno e la passione di molte altre; abbiamo camminato ininterrottamente per Palermo per scoprire una città bellissima e per incontrare personaggi che non parlano e basta ma che ci mettono la faccia e il cuore nella lotta contro la mafia! Abbiamo visto contraddizioni e sprechi ma anche meraviglie architettoniche; abbiamo vissuto il silenzio e il rispetto davanti all’albero di Giovanni Falcone e l’ulivo di Paolo Borsellino; abbiamo percorso i “cento passi” assieme a Giovanni Impastato, fratello di Peppino; abbiamo ammirato e ascoltato quasi con devozione il procuratore Alessandro Marangoni.

Speriamo di aver gettato tanti semi e speriamo che i nostri ragazzi negli anni possano usufruire dei frutti.

Un ringraziamento speciale va a Don Luigi di Facca e all’associazione Libera per l’aiuto e la disponibilità.

. . .per di qua, ovunque vada.

. . SEMPRE SULLA MIA STRADA. . .

Un’educatrice

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.