Scout Cittadella  2

S i  cerca  sempre  di  confor marsi al gruppo per essere ac- cettati:  nell’abbigliamento,  nel modo  di  pensare,  nelle  deci- sioni da prendere, nelle ideolo- gie da abbracciare, nella scuola da seguire o nel lavoro da cer- care, nel mondo di trattare gli altri per paura di essere rifiuta ti.  Invece bisognerebbe cercare il  senso  della  propria  vita  fer- mandosi, concedendo tempo a se stessi,

poiché ci si dovrebbe convincere  che  la  vita  non  sia caos ma che tutto ciò che acca- de  abbia  un  senso,  ci  si  do- vrebbe convincere che ci sia un filo nascosto che leghi tutti gli eventi, che ci sia un “progetto divino” sulla propria vita.  Bisognerebbe vivere assapo- rando la bellezza dei sentimen- ti, ma ricordandosi che non de- vono essere solo loro a guidar ci ma anche la ragione.


Bisognerebbe essere convin- ti di aver bisogno di consiglio, di confronto, per imparare a vi- vere bene la vita, poiché facen- do di testa propria si può facil- mente sbagliare. Anche se co- sta,  bisognerebbe  essere  di- sposti e convinti che nella vita venga  un  momento  nel  quale ci si debba assumere le proprie responsabilità e portarle avanti per essere persone realizzate.

Arriva un momento nella vi- ta di ogni scout in cui, verso i vent’anni,  gli  viene  chiesto  di fare  una  scelta  chiamata  Par- tenza. Quando si è consapevoli di  avere  le  capacità  di  conti- nuare  a  camminare  senza  la protezione  del  clan,  la  nostra famiglia  nella  vita  scout,  pos- siamo decidere di intraprende- re un nuovo percorso nel quale diamo le nostre conoscenze e il  nostro  tempo  agli  altri,  tra- smettendo  quei  valori,  scouti- stici e cristiani, che ormai sono nostri.

È una possibilità che abbia- mo di far fruttare gli anni vissu- ti  assieme,  crescendo  ancora, ma  questa  volta  un  po’  più adulti.

Giulia, Francesca, Arianna 


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.