Le mani sono state il simbolo del campo servizio che i nostri giovanissimi di 3^, 4^ e 5^ superiore hanno vissuto a Roma dal 21 al 26 luglio. Sono stati giorni intensi, durante i quali noi educatori abbiamo vissuto accanto ai ragazzi, condividendo gioie, fatiche, difficoltà, soddisfazioni e delusioni.
Insieme abbiamo prestato servizio presso diverse strutture che danno accoglienza e aiuto a persone povere, sole o emarginate:

abbiamo servito alla mensa della Comunità di Sant'Egidio; portato viveri ai senzatetto che vivono nelle stazioni e per strada; abbiamo aiutato le suore di Madre Teresa di Calcutta (al Celio), che offrono vitto e alloggio a uomini poveri e senza una casa, e le Piccole Sorelle della Carità (a San Pietro in Vincoli), che gestiscono una casa di riposo per anziani poveri.
I ragazzi hanno sperimentato la gioia del donare e donarsi gratuitamente, hanno compreso l'importanza del saper guardare all'essenziale, si sono resi conto di quanto può dare chi non possiede nulla, hanno conosciuto i loro limiti e, talvolta, sono riusciti a superarli. Sono stati giorni in cui abbiamo conosciuto l'amore con la "A" maiuscola e quello che ci auguriamo ora è di riuscire a vivere ogni giorno lo spirito di servizio e condivisione che abbiamo scoperto e intrapreso durante questo campo.

Gli educatori

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.