Scout Cittadella 2

Sabato 10 Novembre, ad un certo punto della caccia, i Vecchi Lupi del Branco Lahinis hanno invitato tutti i Lupetti a prepararsi a vivere insieme un momento solenne ed emozionante, senz’altro per tutti loro, ma non solo per loro: il primo Consiglio della Rupe nella pista di questo nuovo anno scout! Infatti, era ormai arrivato il momento di accogliere ufficialmente nel Branco undici nuovi cuccioli, che presto diventeranno Lupetti.
Già da alcune cacce i nuovi arrivati hanno avuto modo di “annusare” il mondo fantastico della Giungla. Dopo un primo timido incontro con il Branco, muovendo i loro primi incerti passi in un nuovo territorio tutto da scoprire, pian piano hanno preso coraggio ed hanno iniziato a fare la conoscenza dei Lupetti e di noi Vecchi Lupi. I nomi e i gesti che probabilmente all’inizio sembravano loro tanto strani – come ad esempio il “Grande Urlo” – un po’ alla volta sono iniziati a diventare familiari anche per loro.
Tuttavia, solo con la cerimonia ufficiale del Consiglio della Rupe del 10 Novembre questi undici nuovi fratellini e sorelline sono entrati a tutti gli effetti a far parte del Branco come cuccioli. Ora sono liberi di correre e cacciare con il Branco: questo significa che potranno impegnarsi a scoprire di volta in volta il senso della Legge del Branco, che i Vecchi Lupi insegneranno loro, fino a quando, con la Promessa, accetteranno di viverla per sempre assieme agli altri Lupetti.
Come succede spesso quando si vuole entrare a far parte di un gruppo di persone è stato necessario per i nuovi arrivati cercare di farsi conoscere un po’. E allora ci siamo tutti riuniti al Consiglio per dare ai cuccioli l’occasione di mostrarsi al Branco. Ad uno ad uno tutti i nuovi arrivati hanno avuto un momento dedicato loro ed hanno saputo dimostrare al Branco di aver voglia di entrare a far parte del gruppo. Alcuni hanno puntato sulla simpatia, facendo sorridere tutti con delle barzellette; altri sulla fantasia, raccontando storie. C’è stato anche chi ha stupito tutti con una bella poesia.
Ciascuno dei cuccioli, poi, ha portato da casa un lavoretto – il “toro del riscatto” – preparato con le proprie mani per il resto del Branco ed ha spiegato agli altri quale tecnica aveva utilizzato per realizzarlo.
Di volta in volta il resto del Branco ha espresso in modo unanime e gioioso la volontà di accogliere i diversi cuccioli che si presentavano.
Il Branco si è così arricchito di tanti nuovi elementi, ciascuno con le proprie caratteristiche e i propri talenti da mettere in gioco e da condividere con gli altri.
La forza del Branco è nel lupo, ma la forza del lupo è nel Branco, ed è per questo che tutto il Branco Lahinis non vede l’ora che arrivino le prossime cacce per potersi lanciare all’avventura nella Giungla assieme ai nuovi fratellini e sorelline!

I Vecchi Lupi del Branco Lahinis

"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.