Comunicazione all’assemblea della Comunità relativa alla realizzazione del nuovo patronato

Nel 2003 il Vescovo Antonio Matiazzo è stato in visita pastorale nella nostra comunità. Al termine ha scritto una lettera (datata 31 maggio) nella quale metteva in risalto alcuni aspetti riguardanti la nostra vita. Tra gli altri suggerimenti, ci invitava a porre mano alla Canonica e al Patronato, ritenendo giunto il momento di restaurare e di rendere più accoglienti questi luoghi così importanti.
Diceva testualmente: “Stante lo sviluppo dell’attività pastorale e le esigenze di ambienti idonei per svolgerla in maniera adeguata e fruttuosa, vi invito ad affrontare i problemi delle strutture, in particolare del Patronato e della Canonica, con oculata prudenza, elaborando progetti confacenti alle necessità d’ordine pastorale”.
Tre anni fa ci siamo incontrati in Sala Emmaus per parlare delle caratteristiche che avrebbe dovuto avere il futuro patronato.
Abbiamo incontrato difficoltà e cercato di superarle; abbiamo seguito tutto l’iter “burocratico” (Curia, Sovrintendenza, Comune, Vigli del Fuoco, ecc. ) ed ora siamo pronti ad iniziare i lavori per poter realizzare ambienti nuovi in piena sicurezza e confortevoli, che rendano possibile la più ampia presenza di bambini, di ragazzi, di giovani, di famiglie, di adulti, di anziani, di donne, di uomini, di tutti coloro che sentono “proprio” un luogo che da circa 50 anni è stato il normale punto di riferimento per la crescita umana e cristiana di migliaia e migliaia di persone.
Fra i vari motivi che hanno portato alla decisione di procedere alla realizzazione di un nuovo Centro parrocchiale desideriamo sottolineare: – la necessità di riportare il Patronato Pio X al centro della vita della nostra parrocchia, dotandolo di spazi nuovi, moderni ed adeguati; utili sia per lo svolgimento delle numerose attività svolte dai vari gruppi (in particolare la Catechesi, gli Scout, l’ACR, i Giovanissimi), sia per fungere da luogo di incontro per la comunità, ed in particolare per i giovani, nel quale organizzare dibattiti, cineforum o più semplicemente per stare insieme (per questi fini saranno realizzate numerose aule, un nuovo bar, una grande sala giochi, sale riunioni, una delle quali da circa 220 posti, una nuova cucina e la palestra sarà quasi completamente ristrutturata); – la consapevolezza che tra non molto anche Cittadella, come tante altre grosse parrocchie della Diocesi, avrà un solo cappellano; questo porta alla necessità di raccogliere in un unico centro parrocchiale tutte le attività svolte, o almeno la gran parte di esse, in modo che possa essere garantita al massimo la presenza di una figura così importante.
Ci sarà prossimamente il modo di guardare con attenzione disegni e plastico per diventare sempre più consapevoli della consistenza di quanto andiamo ad intraprendere.
Il Patronato si colloca a metà strada tra la chiesa e le case.
È un luogo della comunità cristiana, un luogo di incontro e di accoglienza, finalizzato all’educazione umana, cristiana e civile per il bene delle persone e del territorio.
Oggi chiediamo alla comunità tutta e a ciascuno una condivisione economica (senza la quale non riusciremo a sostenere il carico di spesa e senza la quale la Curia non ci darebbe il permesso di continuare i lavori) attraverso offerte libere e prestiti .
Per tutto il periodo dei lavori le cassette Un pane per amor di Dio serviranno per raccogliere contributi per il Patronato.
Questo impegno non ci distoglierà dall’attenzione per i più bisognosi, continueremo, come sempre abbiamo fatto, ad essere generosi con chiunque si trovi in difficoltà.
Chiunque abbia il desiderio di fare dei prestiti o delle offerte si può rivolgere all’Arciprete il quale vi fornirà tutte le indicazioni del caso.
Speriamo vivamente che molte persone e famiglie vogliano accogliere con disponibilità e generosità il nostro invito a collaborare (a seconda delle possibilità) ad un progetto che risponde alle esigenze umane e spirituali, di oggi e del futuro, della nostra comunità.


I membri del Consiglio Affari
Economici della Parrocchia
(Brotto Luciano, Passadore Luca, Pittan Bianca Maria)

"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.