CittAdò è stata un’esperienza del tutto nuova nel comune di Cittadella, che ha portato sempre più ragazzi all’interno del patronato. Coinvolgendoli in tornei di diverse discipline, caccie al tesoro in giro per la città, serate con musica, contest di skateboard e abbuffate di panini onti in compagnia. Secondo me ha aiutato molto a rafforzare i rapporti tra le persone e a crearne di nuovi. Sicuramente da rifare e portando sempre più gente, così da far diventare il tutto una grande festa per iniziare l’estate alla grande.
(Alberto)


Per me CittAdò è stata una esperienza unica. Poter cantare su una piazza che ho sempre sentito mia, ma che non ho mai avuto l’opportunità di farla mia, è stato qualcosa di indescrivibile. Portare l’arte di strada dentro le mie mura, oltre che un sogno che si realizza, è una magnifica vittoria per me, per Cittadella e tutta la sua gente.
CittAdò ha reso possibile ciò che poteva sembrare impossibile e tutto ciò deve essere solo l’inizio di altre vittorie da gustare con i ragazzi, ragazzi che in CittAdò ed in Don Andrea possono trovare dei validi alleati.
Devo un grazie per l’opportunità datami, un grazie infinito.
(Youssef – Fake)
CittAdó l’ho vista come un’esperienza assolutamente positiva, che ha movimentato Cittadella e che ha riunito i giovani di questa città. Ho notato una grande voglia di fare e di sperimentare sempre nuovi modi per divertirsi dalle attività sportive, musicali a quelle artistiche; abbiamo fatto skate, giocato a pallone, a calcetto e con grande disponibilità da parte del don abbiamo addirittura ridipinto il muro del patronato con dei stupendi graffiti! Ma non ci fermiamo qui perché le attività erano no stop dalla mattina fino alla sera dove in piazza organizzavano serate per noi giovani... PER NOI GIOVANI è proprio questo quello che mi ha colpito!...ormai a nessuno importa di noi giovani tanti adulti hanno da pensare a fatture, tasse, bollette, lavoro ecc.. e ci lasciano da parte...
CittAdò invece puntava proprio a questo: a fare divertire noi! Vorrei ringraziare tutti gli organizzatori, gli animatori, don Andrea e chi ha collaborato senza mai fermarsi davanti alle difficoltà per portare a termine questo progetto! Grazie CittAdò!
(Stefano)
Uno dei graffiti realizzati dagli artisti CittAdò su un muro all’interno del Patronato Per me CittAdò è stata un’opportunità di crescita. Grazie alla disponibilità datami dal patronato Pio x di Cittadella e alla pazienza di vari educatori, tra l’altro provenienti da diverse parti dell’Italia, ho potuto fare ciò che più mi piace in totale libertà.
Don Andrea ci ha dato la possibilità di dipingere a spray alcuni muri esterni del patronato, in questo modo sono riuscito a migliorare la mia tecnica, confrontandomi con miei coetanei e altri ragazzi di varie età. Questo progetto mi è particolarmente piaciuto perchè ha dato spazio a noi giovani e alle nostre passioni, anche quelle più “strane”, incoraggiati sempre e comunque a fare del nostro meglio.
Sono molto contento e mi ritengo fortunato di aver avuto la possibilità di partecipare a questo tipo di attività e spero ci siano altre occasioni di partecipare a progetti simili.
(Federico) CittAdó per me è stata un’esperienza molto importante e a dire la verità mi sono divertito davvero molto grazie alla collaborazione dello staff che si è presentato molto disponibile nei nostri confronti per aiutarci ad esprimerci in quei giorni.
Grazie a questo progetto siamo riusciti a dimostrare come le arti di strada, che sono sottovalutate e mal viste, riescano a intrattenere la gente come in quella sera in centro Cittadella. Volevo ringraziare tutti gli organizzatori, lo staff e soprattutto il don che è riuscito ad introdurci a questa esperienza molto interessante e istruttiva.
(Filippo)
CittAdò per me è stata un esperienza unica ed indimenticabile grazie allo staff con cuoi ho legato velocemente e grazie anche alla loro disponibilità ad ascoltare me, ma anche altri ragazzi e quindi a renderli partecipi di questa iniziativa che sarebbe bello riproporre. Un ringraziamento va anche a Don Andrea perchè senza lui non avrei avuto la possibilità di avere un posto dove poter praticare un’arte di strada (writting) che è ancora ai giorni nostri un movimento visto con disprezzo.
Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno permesso di realizzare questo progetto.
(Lorenzo)


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.