Molto spesso lungo la nostra strada incrociamo cammini diversi, strade percorse da altre persone che si uniscono alla nostra e ci accompagnano per alcuni tratti più o meno lunghi. E questi incroci ci danno la possibilità di incontrare nuovi compagni di cammino con cui condividere momenti della nostra vita. Proprio questo “camminare insieme” è stato l’ingrediente principale dell’esperienza che ha coinvolto noi giovani del Vicariato di Cittadella nel corso dell’incontro dei Giovani con Papa Francesco dal 10 al 12 agosto.

“Per mille strade” recita la prima parte del titolo dedicato a questa esperienza, perché proprio dopo aver percorso mille strade diverse all’interno della nostra diocesi di Padova, ci siamo riuniti nella Basilica del Santo per partire insieme verso Roma accompagnati dalle parole del vescovo Claudio. E una volta arrivati alla meta le nostre mille strade si sono unite a quelle di altri 70.000 giovani provenienti da tutta Italia. È stata forte la Veglia al Circo Massimo, dove papa Francesco, rispondendo ad alcune domande e provocazioni di alcuni giovani, ci ha aiutato a riflettere su alcuni aspetti fondamentali della nostra vita: la felicità, l’amore, la fede, invitandoci a rischiare di più per ciò a cui teniamo e a non lasciar svanire i nostri sogni. Altrettanto emozionante è stata la S. Messa in Piazza San Pietro nella quale ci è stata ricordata l’importanza di continuare a testimoniare l’esperienza vissuta anche una volta tornati a casa. Quei giorni sono stati scanditi anche da molti momenti di gioia e divertimento, visitando la città di Roma e vivendo la notte bianca tra sabato e domenica riposandoci per poche ore davanti ad una fontana o sdraiati sulla strada davanti ad una chiesa, ma sempre circondati da decine di giovani. “Cercare di tenere lo stesso ritmo sul sentiero di montagna, mentre salivamo sul Monte Grappa, ritrovarsi a Roma in 70.000 giovani uniti dalla Fede e accomunati tutti da uno zaino pieno di sogni, contemplare una Chiesa in ascolto dei suoi figli e in uscita verso le periferie dove spesso vivono i giovani con i loro dubbi, annotare quelle parole toccanti di Papa Francesco e sentirsi parte di questa grande famiglia che è la Chiesa è stato davvero toccante e commovente. Siamo stati invitati ad essere “pellegrini sulla strada dei nostri sogni”.
Marco “Per me questi tre giorni a Roma con Papa Francesco sono stati un’esperienza meravigliosa, che mi ha riempito il cuore di gioia e gratitudine. Soprattutto mi ha insegnato a vivere ogni giorno portando tre parole nel cuore: RISCHIARE, SOGNARE, AMARE”.
Deborah “Il messaggio del Papa è stato illuminante e sarà una guida per tutti i giovani che stanno cercando la loro strada, motivati a non perdere la fiducia in loro stessi e nella Chiesa, continuando a camminare per realizzare i propri sogni e impegnandosi a testimoniare il Vangelo. “Chi sono io?”, “Cosa mi manca per essere felice?”, “Hai mai trovato l’amore vero?” Sono tre semplici ma fondamentali domande a cui tutti, giovani e adulti, siamo chiamati a dare una risposta sincera, guardando la propria vita.”

Matteo


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.