Che bel vedere. . .  . . . . . . .!!!! È proprio vero, « l’occhio vuole la sua parte », si diceva una volta.
Tolte tutte le impalcature che l’hanno avvolta per più di due mesi si è presentata ai nostri occhi la bellissima “VILLA” del Patronato Pio X, che dopo il prezioso restauro è ritornata agli antichi splendori. Oltre ai lavori di restauro esterni, comprensivi anche della tinteggiatura e riparazione di tutti gli infissi,  sono stati realizzati due nuovi bagni a pian terreno per persone diversamente abili, e rinnovati anche quelli già esistenti. Si è anche provveduto alla tinteggiatura interna di stanze, vano scale e saloni.
Come allora non sentirci tutti felici, sia i “veci”, che hanno frequentato il Patronato sin dagli anni cinquanta, sia, e a maggior ragione, i giovani che possono vantare presenze molto più recenti.
Vederla così bella ed accogliente ci fa venir “voglia” di ritornare in fretta ad abitarla come fosse la nostra nuova casa, e riempire “di nuovo” e di “novità” le sue vecchie stanze e i suoi vecchi saloni.
La villa accoglierà a partire da mercoledì 8 ottobre p.v. il ritorno della catechesi dei ragazzi delle medie, gli incontri dei giovani, l’ACR e tutte quelle attività che lo spazio disponibile ci permetterà di svolgere, in attesa che la costruzione del nuovo complesso adiacente alla palestra e la palestra stessa, siano completati e quindi usufruibili.
Nel cercare di rendere più accoglienti e vivibili quegli spazi che per il momento possiamo usare, abbiamo provveduto all’installazione di un servizio di ristoro (distributori automatici di bevande calde, fredde e servizio snack), nel grande salone della villa al pian terreno, per sopperire alla mancanza del bar, e compatibilmente con le esigenze del cantiere, ripristinato lo spazio riservato ai giochi dei bambini con annessa tutta l’area che arriva sino al campo sportivo.
L’ingresso alla villa e al campo di calcio, avverrà esclusivamente da via Piastroni.
A tal proposito raccomandiamo caldamente di non introdurre mezzi di trasporto, i quali potrebbero creare pericolo, vista la presenza in spazi ristretti di molti bambini e ragazzi.
Con l’auspicio che i lavori in corso proseguano mantenendo i tempi previsti, ci diamo appuntamento al prossimo mese di novembre.
S.B.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.