Campo invernale I supriore
Venerdì 2 gennaio al Coston passaggio di testimone dai giovani che hanno festeggiato insieme l’ultimo dell’anno ai ragazzi del ’94 arrivati per il campo.
Lo ammettiamo alla partenza le aspettative erano quanto meno incerte e i dubbi tanti, ma già dal primo momento insieme abbiamo capito che le cose sarebbero andate meglio del previsto. In questi due giorni abbiamo camminato insieme alla ricerca di qualche informazione in più su noi stessi e su chi ci sta attorno, abbiamo provato a compilare
una Carta d’Identità che raccontasse qualcosa di noi e ci siamo anche improvvisati ritrattisti per cercare di capire come ci vediamo e come gli altri ci vedono. E ci siamo scoperti tutti diversi, ma al tempo stesso tutti simili nell’essere fatti ad immagine e somiglianza di Dio. Ma sarebbero state solo belle parole se non avessimo veramente vissuto e condiviso dei bei momenti tutti insieme: le chiacchiere e i giochi nei momenti di pausa, i pranzi e le cene in compagnia ( . . .che strazio lavare i piatti!!!); perché in fondo la cosa più importante è stare bene con chi ti è vicino, divertirsi in gruppo, fare qualche passo in più insieme. E il clima che si è respirato è stato proprio quello di chi ha voglia di camminare insieme, di mettersi in gioco, di scoprire, di scoprirsi.
E non sarebbe stato un vero campo scuola invernale senza la. . . neve! Allora non potevano mancare le palle di neve, i pupazzi (fatti o distrutti. . . ), le discese con gommone, sacchi, slittino, padella nelle più improbabili combinazioni! La neve però abbiamo dovuto lasciarla al Coston, ma speriamo di esserci portati casa una bella esperienza in più che ci dia la voglia di continuare con lo stesso clima del campo anche nel gruppo del venerdì sera.
Allora ci auguriamo di passare un bell’anno tutti insieme, anche aspettando il campo estivo (che è già in cantiere!!!)


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.