Scout Cittadella 4

Nell'agenda di qualsiasi scout, il mese di maggio è fitto di attività e di eventi complice il bel sole e le giornate più lunghe. Ma anche quando il sole manca e ci fanno compagnia un po' di nuvole e pioggia, il sorriso e la voglia di stare insieme non viene meno: del resto noi abbiamo un modo di dire che ci piace ripetere spesso – "Non esiste buono o cattivo tempo ma solo buono o cattivo equipaggiamento" (cit. R.B.Powell).

E' con questa filosofia che tutti noi siamo andati incontro a vari eventi proposti sia nel territorio comunale che in quello provinciale. Va ricordata infatti la soleggiata domenica della Città dei Ragazzi, dove noi, insieme alle altre associazioni, abbiamo giocato insieme a veramente molti bambini ed adolescenti. Per ogni età c'è un proprio evento, il Branco ha partecipato alla Caccia Volo presso Villa Contarini a Piazzola sul Brenta, per il Reparto era organizzato il S. Giorgio a Padova e il Clan ha fatto un pellegrinaggio notturno da Camposampiero a Padova, meta la Basilica del Santo.
Ognuno di questi eventi è qualcosa che toglie il fiato ed emoziona data la sempre grande partecipazione (basta pensare che per la Caccia Volo si è raggiunti i 500 lupetti/ coccinelle dagli 8 ai 10 anni), un gran numero tutto riunito in uno stesso posto e soprattutto sotto la stessa legge e lo stesso spirito. Il ritrovarsi insieme in così tanti non è per gli scout una manifestazione esteriore fine a se stessa: lo stare insieme, secondo le caratteristiche metodologiche delle tre fasce di età, è il segreto della dimensione educativa.
I valori trasmessi dallo scautismo in generale e da quello cattolico in particolare passano proprio attraverso la vita di comunità, l'amicizia, il contatto con la natura e l'ambiente, il gioco, l'avventura e l'esplorazione, la strada, il servizio, la preghiera e si costruiscono lungo tutto il cammino scout nel rispetto delle età e delle capacità di ognuno.
E' impossibile definire quanto ognuno di loro (e pure noi capi) si sia divertito in una o più di queste uscite, perché non c'è divertimento più grande dello stare insieme alle altre e di fare nuove amicizie e nuove esperienze.
Chi sono questi, strani, ragazzi che portano un abbigliamento così da destare l'attenzione di tutti? Semplicemente ragazzi pieni di ardore e di coraggio, che stanno nella natura come se fossero parte integrante di essa, con una passione che è parte del loro stile di vita. Baden Powell diceva "Semel Scout, semper Scout!", ed è proprio così. Lo scoutismo è uno stile di vita, un modo di essere, lo scoutismo è un metodo di educazione.

Non resta che augurare Buon Caccia e Buona Strada a tutti.
Anna


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.