Cittadella 4 scout

Abbiamo un sogno....l'educazione dei nostri ragazzi, l'armonia con Dio, con la natura, con il Creato intero, la gioia del fare e del donarsi, il gioco, la fraternità, l'essenzialità...lasciare il mondo un po' migliore di come l'abbiamo trovato.
Il Cittadella 4 ha visto nascere questo sogno 25 anni fa dal sovraffollamento del Cittadella 2 che ha reso necessario pensare ad un nuovo gruppo: alcuni dei capi che hanno visto la sua nascita sono in servizio ancora oggi. Si tratta di un sogno che ha messo radici forti in termini di soddisfazioni, sfide superate, aspettative, dedizione e passione, ma anche che, a volte, ci ha teso qualche trappola per testare la nostra determinazione.
E' capitato di doverci guardare negli occhi e dirci con convinzione "crediamoci"...

tutte quelle volte in cui il bello dello scautismo sembrava non bastare, la montagna da superare si presentava alta e lo zaino della vita troppo pesante sulle fragili spalle di alcuni di noi. Fortunatamente la curiosità di scoprire cosa si vede da lassù e il coraggio di continuare a credere fermamente alla Promessa pronunciata anni prima ci ha fatto andare avanti. Condividiamo gli stessi valori, principi e la stessa voglia di lasciarci trascinare ma anche di trascinare i nostri ragazzi nel meraviglioso gioco dello scautismo. Il Cittadella 4 quest'anno taglia il traguardo dei 25 anni di vita.
Lo festeggeremo nel modo che ci è più facile e ci da più gioia, un campo di gruppo per provare a ripetere l'esperienza riuscitissima del campo a Giarola del 2007. Concentreremo le nostre forze ed energie nel creare questo evento con uno sguardo al futuro, consapevoli che momenti di questa portata rinnovano le energie, fanno sentire tutti, dai lupetti al capo più anziano, parte di un grande progetto di vita e di un'esperienza che ci abbraccerà nei ricordi futuri. Poiché arrivati a questi 25 anni è facile guardare soddisfatti al passato mentre il futuro fa sempre un po' paura, ci diciamo a gran voce un grande GRAZIE a tutti noi, capi, ragazzi, ex capi ed ex ragazzi per esserci fatti il regalo dello scautismo. Un grazie a chi vive quotidianamente, da anni, un sogno che non vuole conoscere risveglio e intende invece lasciare una traccia a chi verrà dopo di noi. Il bello dello scautismo non è solo quello che vivi oggi, nel momento attuale ma anche quello che ti rimane indelebile dentro, il ricordo di qualcosa di pulito e genuino, difficile da spiegare ad estranei al movimento ma condiviso anche solo con uno sguardo da chi l'ha vissuto.

 


Buon compleanno a NOI!! Chiara Cazzolaro e Fabio Zen


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.