Scout Cittadella 3

Nel weekend del 10/11 giugno si è conclusa l’attività scout annuale con una festa, in cui i genitori e i ragazzi hanno condiviso alcuni momenti assieme. I genitori hanno raggiunto i ragazzi al Campetto Scout, che è stato messo a nuovo proprio per questa speciale occasione, verso le 18. Poi si sono aggregati alle sestiglie e squadriglie dei figli, dove c’è stato un momento di riflessione e confronto sul significato della parola ”Promessa”. In seguito, i capi hanno deciso di rendere partecipe tutto il gruppo della Cerimonia della Promessa di un giovane esploratore, in modo da far rivivere la propria Promessa anche a tutti coloro che l’hanno fatta in passato. Tra questi anche qualche genitore naturalmente!

Successivamente, genitori e ragazzi di varie sestiglie si sono suddivisi per gustare un buon panino con la salsiccia ubriacata nella birra e cotta alla griglia dall’esperienza fuochereccia di alcuni genitori e dall’aiuto provvidenziale di alcuni ex capi, che si sono prestati entusiasti a questo momento di festa.La serata è proseguita con il Fuoco di Bivacco, e qui i genitori hanno potuto capire, mai come ora, l’emozione di un momento che tante volte è stato loro raccontato dai propri figli! E in piu’ condividendolo proprio tutti assieme, respirando una magia particolare ed unica, allietata da canti che si alzano al cielo liberi e un po’ selvaggi, e scenette improvvisate sotto il ‘riflettore’ tremolante e magico del fuoco acceso.
Mentre i ragazzi più grandi sono rimasti attorno al fuoco e hanno potuto continuare nell’intimita’ della notte il loro Fuoco, i lupetti e le coccinelle si sono recati in sede per il pernotto. Per alcuni di questi ragazzi il momento è stato condito dal saluto - un po’ incuriosito e un po’ divertito – delle loro mamme e papa’, ovvero... di noi che stiamo proprio scrivendo questo articoletto...! visto che siamo partiti con lo zaino sulle spalle, in sella alle nostre biciclette sghangherate, alla volta della sede scout del Cittadella 2, per vivere una vera e proprio Uscita Scout! Pur sapendo ahinoi di non avere più 20 anni, e consapevoli che ad aspettarci ci sarebbero stati dei sacchi a pelo e dei comodissimi materassini..., abbiamo vissuto questa esperienza con l’entusiasmo che vediamo negli occhi dei nostri ragazzi, con tanta voglia di conoscerci e stare assieme. Infatti, anche se ormai tutto era pronto per dormire... abbiamo inziato a “ciacolare” come dei ragazzi! Il mattino seguente, dopo un’abbondante colazione, ci siamo ritrovati con i ragazzi in Chiesa per la celebrazione della messa concelebrata da don Armando e il suo ‘team’ (grazie Maurizio che ti sei svegliato prima!!) e animata da noi tutti: ragazzi, capi e genitori. Dopo la Messa siamo ritornati al Campetto Scout e li’ ci siamo divisi in squadre insieme ai nostri figli per partecipare al “Grande Gioco” di quest’anno, al termine del quale le sestiglie/squadriglie vincitrici hanno ricevuto come premio alcuni ‘bonus’ molto ambiti e utili per qualche piccola “coccola” durante il proprio campo estivo. L’ultimo momento importante è stata la nomina dei genitori referenti del nuovo anno di attività con il passaggio del fazzolettone: “papa’ Castoro Traforo” e “mamma Teodora Castora”! Ci teniamo a ringraziare i Capi Scout per l’impegno e la passione con cui seguono i nostri ragazzi : è stata una festa davvero sentita e speciale, un coronamento dell’attivita’ che il NOSTRO Gruppo Scout ha fatto, in occasione di questo suo 35esimo anno di attivita’.
Diciamo NOSTRO perche’ con questa esperienza abbiamo potuto sentirci piu’ vicini ai nostri ragazzi in questo Grande Gioco dello Scautismo che stanno vivendo, per diventare grandi.
I “Genitori Coraggiosi” Cinzia, Michele, Roberto, Antonella, Anna, Samuele, Roberto, Monica e Francesca.


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.