scout Cittadella 3

Eh sì, dall’inizio di questo anno scout sono passati diversi mesi e per il Branco “Roccia della Pace” del gruppo Cittadella 3 si è ormai conclusa la stagione di caccia che porterà alcuni dei suoi cuccioli a diventare del veri lupetti acquisendo la promessa.
Partiamo dallo spiegare che ad ottobre, dopo il passaggio dei lupetti più grandi in Reparto, il Branco rimane snellito ed è il momento in cui i nuovi bambini possono cominciare a provare l’esperienza dello scoutismo.

Il “lupettismo” è un metodo educativo originale che ha lo scopo di aiutare a crescere il bambino seguendo i principi dell’impegno e della solidarietà, educando alla conoscenza e allo sviluppo del proprio corpo e delle capacità manuali.
La giungla è l’atmosfera fantastica in cui vive immerso il Branco; è tratta dal testo “Il libro della giungla” di R. Kipling e rappresenta un elemento fondamentale in quanto, grazie ad essa, non solo si riesce ad andare incontro alla fantasia del lupetto ma si permette anche al Capo (adulto educatore) di riuscire ad entrare nel mondo del bambino, di farsi accettare e di proporre modelli da seguire.
Nella vita del Branco tutto è riferito ad essa: ad es. i capi sono detti “vecchi lupi” e vengono chiamati con i nomi dei personaggi positivi del libro (Akela, Bagheera, Kaa, Fratel Bigio, Hathi, Baloo e altri).
Per il bambino il gioco è vita, è l’occupazione più importante come per un adulto lo è il lavoro; insegnandogli a giocare bene gli si insegna a vivere bene. Essenzialmente la vita del Branco è puro gioco: la cosa più importante per un Capo è di “fare tutto col gioco ma niente per gioco”.
Un’altra cosa che si introduce nel Branco è il clima di “Famiglia Felice” attraverso la quale i vecchi lupi instaurano con i bambini un rapporto da fratelli maggiori e non da maestri distaccati. Di conseguenza i vecchi lupi si cimentano sempre in prima persona con i lupetti non limitandosi soltanto a guardare o ad arbitrare i momenti di gioco.
Ora, per riprendere il discorso iniziale, i nuovi bambini che sono arrivati in Branco, chiamati “cuccioli”, durante queste lune per facilitarne l’inserimento sono stati accolti in piccoli gruppi chiamati “Sestiglie”, all’interno delle quali cominciano da subito a confrontarsi con altri bambini di età diverse. Quando il Cucciolo si sente pronto chiede ad Akela di poter pronunciare la propria Promessa e tramite una cerimonia (nella quale vengono consegnati il Fazzolettone, il cappellino e i vari distintivi) diventare un lupetto a tutti gli effetti.
Durante tutto questo percorso nel Gruppo Scout, che per questi nuovi bambini è appena iniziato, si cerca di guidarli a diventare, tra qualche anno,… “uomini della partenza”, vale a dire persone che siano in grado di fare delle scelte ed essere buoni cittadini… trasformarli da bambini che hanno ricevuto amore a persone che sanno amare.
AKELA Cittadella 3

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.