La lettera alla Diocesi del padre Vescovo Antonio Mattiazzo

Carissimi fedeli, desidero invitare tutta la Diocesi a sostenere un singolare evento che vedrà riuniti i nostri preti. Si tratta di un Convegno che si svolgerà ad Asiago da mercoledì 7 novembre, festa di san Prosdocimo, a venerdì 9 novembre.
L’idea è maturata nel Consiglio presbiterale come punto di arrivo di un cammino che si è sviluppato in questi anni dopo l’esperienza delle settimane di Borca di Cadore, nel 2001 sulla fede e nel 2004 sull’unità di vita.
In questi anni gradualmente è maturato nel nostro presbiterio il desiderio di crescere nella fraternità tra preti e con i laici ed è anche emersa l’esigenza di ridisegnare la fisionomia del prete padovano. Per questo si è scelto come tema del Convegno: Preti in un mondo che cambia.
Nel preparare questo Convegno sono emerse soprattutto due esigenze che si richiamano a vicenda: ridisegnare la figura del prete e attuare più concretamente la sinodalità nelle nostre comunità e la fraternità presbiterale.
Dal confronto avvenuto tra i preti in vicariato e con l’approfondimento svolto in Consiglio presbiterale sono emerse tre tracce di lavoro che saranno riprese nel Convegno. Il loro titolo è significativo: 1. preti insieme 2. per una comunità cristiana corresponsabile 3. nella società in cambiamento.
Oltre a constatare che si è sostanzialmente d’accordo a livello di principi e di intenzioni, occorrerà cercare insieme le strade per realizzarli, compiendo magari piccoli passi concreti nella direzione giusta.
Gli orientamenti che emergeranno dal Convegno presbiterale saranno poi affidati al Consiglio pastorale diocesano, perché siano inseriti in un progetto diocesano. Per questo sono invitati anche i rappresentanti vicariali in Consiglio pastorale diocesano. E con loro saranno presenti anche alcuni diaconi permanenti, i diaconi ordinati sabato 27 ottobre e alcuni religiosi.
Voglia il Signore che un analogo convenire di preti, laici e religiosi possa far convergere la Diocesi in alcune scelte condivise. Amtonio Mattiazzo
Chiedo a tutti, in particolare agli anziani ed ammalati, di unirsi con insistente preghiera perchè il Signore faccia di questo incontro un momento di grazia per i nostri presbiteri: si rinnovi in loro la gioia di servire il Signore, la speranza nell’affrontare le fatiche del ministero, il dono di una fraternità accolta e vissuta ogni giorno.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.