Giovedi 1 maggio 2014 ottantotto ragazzi della Parrocchia del Duomo di Cittadella hanno ricevuto la Cresima o Confermazione. Tale sacramento imprime il carattere per il quale i battezzati, proseguendo il cammino dell'iniziazione cristiana, sono arricchiti del dono dello Spirito Santo e vincolati perfettamente alla Chiesa. Per i ragazzi è stato un giorno speciale, di quelli che non si dimenticano, in cui aleggiava la consapevolezza di essere affiancati da un amico unico che li avrebbe seguiti giorno dopo giorno.


Accanto a loro si sono riuniti genitori, amici, padrini e madrine i quali d'ora in poi avranno il compito di provvedere che il confermato si comporti come vero testimone di Cristo e adempia fedelmente agli obblighi inerenti allo stesso sacramento.
Durante questi anni i catechisti, insieme a tutti gli educatori, si sono impegnati a trasmettergli l'acquisizione di una mentalità di fede che conduca a delle scelte concrete, ispirate dalla consapevolezza di avere Dio come Padre, Gesù come fratello e una grande famiglia, quella dei figli di Dio.
Si è cercato di conoscere meglio la Parola di Dio analizzando il Vangelo di Marco, snocciolando ogni singola parola per trovarne il significato simbolico e rapportarlo poi alla nostra quotidianità.
La celebrazione è stata presieduta da mons Mario Morellato che in un clima solenne, ma confidenziale ha soffermato la sua attenzione su come "lo Spirito di verità vi guiderà alla verità tutta intera....".
Lo Spirito sarà quindi un faro, una luce guida nella crescita dei ragazzi, soprattutto nei momenti di difficoltà quando la noia, lo scetticismo, le brutte compagnie .....potrebbero prendere il sopravvento.
Lui agirà in silenzio, quasi in punta di piedi, ma la sua presenza sarà talmente forte e sapiente da scuotere, correggere e consigliare.
Il rito della Confermazione è iniziato con la chiamata per nome dei cresimandi i quali, in piedi e con voce decisa, si sono presentati rispondendo " ECCOMI ", hanno confermato così a Cristo la loro volontà di ascoltare la sua Voce e di mettere in pratica la sua Parola. È seguito il rinnovo delle promesse battesimali, l'imposizione delle mani e l'unzione con il crisma che è il segno visibile dello Spirito Santo, è il sigillo che conferma la nostra appartenenza a Dio e la consacrazione per una missione.
Durante l'ultimo incontro di catechismo, tenutosi dopo la Confermazione, ognuno di loro ha ricordato l'agitazione provata e poi la gioia nell'udire dal Vescovo quelle parole mai uguali e magicamente conformi ad ognuno. I consigli sono stati molti: " la Chiesa ha bisogno di te, porta la tua allegria", " Sei un bravo ragazzo, tanta gente ti vuole bene condividi questa fortuna" , "Sii aperta agli altri ", Adesso sei grande quindi non tirarti mai indietro", " Sii leale, in gamba e coraggioso" "Segui e ascolta il tuo padrino..."....
Nei loro volti, sguardi, sorrisi vi era uno spirito nuovo ... lo Sipirito Santo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.