Domenica 11 maggio è stato un giorno speciale perché ho ricevuto Gesù e mi sono sentito più sicuro e senza più paura. Appena ricevuta l'Eucaristia si aprirono le porte e il mio cuore si illuminò.
Daniel

Domenica 11 maggio mi sono recato in chiesa per ricevere il Corpo di Gesù. Mentre mi avvicinavo al sacerdote ho provato la sensazione che il Signore mi chiamasse e il mio cuore era più felice.
Alberto

Domenica mattina quando mi stavo preparando in chiesa ero molto emozionata perché stavo per ricevere il Corpo di Cristo. In quel momento provavo gioia e mi sono sentita più vicina a Gesù.
Lorayma
Domenica mattina quando mi stavo preparando per andare in chiesa ero molto emozionata e sentivo dentro gioia e felicità. Mi è piaciuto molto il Vangelo. Grazie Gesù perché mi hai permesso di partecipare alla prima comunione.
Ho fatto festa con la mia famiglia e ho ricevuto dei regali ma il regalo più grande è stato ricevere Te.
Emma

Il giorno della mia prima comunione ero emozionantissima.
Mi ha colpito molto il vangelo soprattutto perché Gesù era la porta e il pastore.
Appena misi in bocca l'Eucaristia sentii un grande calore al cuore che mi invase l'anima.
Valeria

Il momento che ricorderò sempre è stato quando la mia mano ha ricevuto Gesù, ero felicissima, il cuore mi batteva a mille, adesso mi sento un po' come gli apostoli. Ti ringrazio tanto Gesù del tuo grande dono, rimani sempre nel mio cuore e fallo degno di custodire il tuo Corpo.
Gesù tu mi hai donato il tuo Corpo santo, non mi sentivo degno, ma ora ho capito che riceverti è importante e mi sento vicino a Te.
Grazie Gesù perché ho ricevuto il tuo Corpo, perché ti sei offerto per noi lasciandoti crocifiggere.
Il giorno della prima Comunione ero molto eccitata perché ricevere Gesù è stato un onore immenso. Infatti la particola non è un semplice pane, ma il Corpo del re dei Re. Io, prima di riceverlo, mi chiedevo sempre se il mio cuore era degno di accogliere un ospite così speciale, nonostante io non abbia commesso peccati molto gravi. Non appena ho ricevuto questo grande dono mi sono sentita una persona nuova, una persona migliore.
Domenica appena sono entrato in chiesa mi sono sentito subito meglio perché Gesù aveva aperto del tutto le sue porte e quando abbiamo ricevuto la particola il mio cuore era pieno di gioia, da grigio era diventato colorato.
Alberto

Gesù ti ringrazio perché mi hai donato tutto te stesso. Mi impegno ogni domenica di venire a messa per ricevere il Tuo Pane di Vita perché mi sono sentita molto felice.
Gesù, ti ringrazio perché Tu ti sei sacrificato per noi, e anche se noi ci allontaniamo fa Te, il Tuo amore e la Tua amicizia ci accompagnano sempre.
Grazie Gesù di avermi accompagnato in questo cammino, anche se so che è solo l'inizio, aiutami a rimanerti sempre fedele e restare sempre sulla strada che mi porta alla tua casa: il Paradiso.
Grazie Gesù che ti sei offerto a me, e che sei morto in croce per la nostra salvezza. Mi impegnerò di più ad amarti come tu mi ami. Accompagnami sempre nel mio cammino.
Quando ho ricevuto il Corpo di Gesù mi sono sentito più leggero, come se Gesù fosse vicino a me, sentivo tanto caldo dall'emozione, era come se avessi una seconda anima. Ero veramente felice.
Giovanni

Quando sono salito sull'altare ero EMOZIONATISSIMO.
Tommaso

È stato bellissimo aver ricevuto Gesù, mi sono sentito felice perché ero più leggero come se avessi tolto un peso.
Davide

Mi sono emozionato perché ho ricevuto per la prima volta il Corpo di Cristo e ho detto due volte il Padre nostro per ringraziare Dio.
Pietro Durante la prima Comunione mi sentivo unico nella Messa proprio vicino a Gesù. All'inizio avevo una sensazione di preoccupazione e quando sono ritornato al posto ho chiesto a Gesù "Proteggimi da ogni peccato". Alla fine l'atmosfera di fianco a Gesù svanì ma mi sentivo felice perché lui mi è rimasto nella mente e nel cuore.
Marco

Grazie Gesù, di avermi fatto provare questa esperienza indimenticabile. La domenica è il giorno più bello, perché adesso tutele volte che vado a messa, tu Gesù mi offri il tuo Corpo; Gesù stammi sempre vicino.
Ho provato felicità e gioia perché ero molto emozionato all'idea di ricevere il Corpo di Gesù.
Quando ho ricevuto la particola, ero contento e mi sono sentito puro.
Matteo

Arrivata in Chiesa ero emozionantissima e nervosa, perché volevo ricevere per la prima volta Gesù. Dopo la mia prima Eucaristia mi sono sentita sollevata. I miei genitori mi hanno detto che sono stata bravissima, e la mia mamma si è commossa.
Beatrice

All'inizio prima di ricevere la particola ero molto agitato, ma dopo aver ricevuto il Corpo di Cristo mi sentivo "glorioso" perché mi sentivo più buono ma soprattutto perché avevo ricevuto Gesù.
Riccardo

Ero molto agitata, ma dopo aver detto "Amen" davanti al sacerdote e aver ricevuto il Corpo di Cristo, ho pregato per la gente povera, per le persone cattive e per le persone senza tetto; dopo ho raccontato alla mamma e al papà come è stato ricevere Gesù.
Beatrice

All'inizio ero elettrizzato, di fianco all'altare ero più calmo perché sapevo che non si poteva tornare indietro. Quando ho ricevuto la Comunione, sentivo che Gesù era dentro di me.
Marco


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.