"Andiamo! Verso ciò che è senza fine e non ebbe origine." (Walt Whitman) Nasce sempre il desiderio di stare insieme, di condividere esperienze di vita, di preghiera. Per questo il pomeriggio di sabato 11 ottobre un numeroso gruppo di persone partì per Riese Pio x°, per ricordare il centenario del Papa.
Le sorelle consacrate, Discepole del Vangelo, con le loro spiegazioni ed elaborazioni personali ci fecero entrare nel periodo storico in cui il Papa visse, operò ed educò, sia come cappellano di Tombolo, sia come parroco di Salzano, come vescovo di Mantova, Patriarca di Venezia e infine come Papa.
Egli dappertutto cercò di sollevare l'estrema povertà delle famiglie e contemporaneamente operò per radicare i fondamenti della verità della fede attraverso il Catechismo da lui elaborato. Abbiamo fatto visita anche alla casa natale del Pontefice dove rimangono intatti gli elementi caratteristici di questo momento storico molto povero, ma da cui spesso nascevano anime grandi. Nel museo abbiamo ritrovato gli stessi elementi: costumi, strumenti, utensili, abbigliamento sia del clero che della società civile.

L'ultima tappa dell'uscita è stata al Santuario delle Cendrole, frequentato assiduamente dal Papa quand'era ragazzo.

La Messa celebrata da don Cesare Curcio fu molto partecipata. Attraverso il sistema delle domande e risposte, don Cesare ha guidato ciascuno di noi alla comprensione attiva del Mistero del banchetto. Ne chiarì il significato, precisando che ciascuno degli invitati deve indossare l'abito della magnanimità, della misericordia, dell'umiltà, della bontà e della gioia. Da ultimo siamo passati dal banchetto divino..... al banchetto umano nella condivisione gioiosa.
Terminato il viaggio ci siamo dati appuntamento per il giorno 9 novembre per il pranzo parrocchiale. E' stato sempre un incontro di festa, di preghiera, di comunicazione... perché il vero problema degli esseri umani è che vivono consapevolezze individuali ma hanno bisogno degli altri per esistere appieno. L'amicizia, l'amore, la sofferenza sono tutti segni di vita correlati alla presenza degli altri. E in questi incontri la presenza degli altri è tangibile.
Una Partecipante

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.