Nomadelfia ovvero «dove la fraternità è legge» i componenti del gruppo famiglie “Primavera”


abbiamo voluto, come gruppo famiglie, visitare la comunità di Nomadelfia situata nelle vicinanze di Grosseto in Toscana, per renderci conto di persona del significato della “comunione” e “condivisione” di ciò che si ha, ma soprattutto di ciò che si è.
Appena arrivati abbiamo potuto assistere alla visione di un filmato sulla nascita della comunità nei primi anni del dopoguerra; il fondatore Don Zeno Saltini volle costruire questa comunità con la finalità di dare una famiglia ai bambini orfani della guerra, attraverso l’aiuto materno delle mamme di vocazione che saranno e sono per tutta la comunità una grande risorsa.
Ci siamo resi conto, visitando vari luoghi all’interno del territorio di Nomadelfia, che si può pensare alla dimensione del lavoro a misura dell’uomo, poiché per i “nomadelfi”, così amano definirsi gli appartenenti alla comunità, il principio dettato da don Zeno tanti anni fa “né servi, né padroni”, cerca di trovare spazio nelle vite delle persone che qui vivono.
Anche nelle case che ci hanno accolto per un pranzo semplice e comunitario, si respira un’aria di serenità e spiritualità che porta il pensiero alle cose essenziali e fondamentali della vita umana.
Queste sono solo alcune delle nostre impressioni, perché è difficile, a parole, esprimere i sentimenti e gli stati
d’animo che ognuno di noi ha potuto vivere nella propria interiorità.
C’è piaciuto, nel cammino che stiamo compiendo, far visita insieme a questa comunità un po’ particolare, certamente molto diversa dalle nostre comunità.
Ognuno di noi nel proprio cammino di esperienza potrà far tesoro di ciò che ha potuto cogliere dai “fratelli” che vivono a Nomadelfia, pensando a ciò che don Zeno diceva: «Come si pretende la fraternità fra gli individui, così si può pretendere fra le famiglie. Facciamo i gruppi familiari e siamo sicuri che andranno avanti ».
« . . .Non basta il pane, c’è un grande bisogno d’amore».
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.