“Insieme è meglio”, questo è lo slogan che ha intrattenuto i ragazzi/e di terza media di catechismo (con alcuni genitori), la sera di mercoledì 16 ottobre scorso. Lo slogan aveva anche un sottotitolo: “Mai senza l’ALTRO”, Mai senza Dio e senza il prossimo. Da soli si sta male, insieme si sta bene, si possono fare tante cose che apparentemente sembrano irraggiungibili e irrealizzabili. Abbiamo ascoltato la parola di Dio (1 Cor.12,12-27), come S. Paolo ha parlato ai cristiani di Corinto e come la Parola parla anche a noi oggi. Don Remigio ci ha aiutato a riflettere sul paragone fatto da S.
Paolo: il Capo, il corpo, e le membra. Ogni membro ha la sua funzione e se uno solo, anche quello apparentemente più insignificante soffre, tutto il corpo ne risente. Ogni membro dà il suo contributo affinchè tutto il corpo si muova, agisca, viva armoniosamente.
Il Capo è Cristo, i cristiani sono le membra che formano il corpo e devono vivere in armonia, rispettandosi, amandosi, collaborando, valorizzando tutti. Poi abbiamo visto il video della squadra di calcio del “Calais”, una squadretta francese di dilettanti che arriva alla finale della coppa di Francia con il Bordeaux, squadra di prima serie, formata da calciatori che percepiscono milioni di Euro. Questi “professionisti” si scontrano con dei dilettanti che vivono del proprio lavoro: panettiere, meccanico, barista, impiegato ecc... I giovani del Calais, facendo gruppo, rispettandosi, valorizzando tutti e credendoci, hanno raggiunto traguardi che nessuno immaginava: la finale della Coppa di Francia, vinta poi dal Bordeaux per due a uno con un gol segnato su rigore negli ultimi minuti di gara. Il ritorno della squadra a Calais ha comunque potuto assaporare la riconoscenza di tutta la popolazione che è accorsa in massa a festeggiare i giocatori per il loro impegno, la loro passione e per aver portato in alto il nome della loro città. Poi, il momento più emozionante: il dott. Davide Brotto (medico che lavora presso l’ospedale di Padova), un giovane cittadellese da poco sposato e che vive a Padova, ci ha intrattenuto con la sua testimonianza. Appena finita la terza media, apprende di avere una grave malattia che lo ha colpito al ginocchio, un tumore, che metterà a dura prova la sua stessa vita e che gli impedirà di praticare lo sport che più ama, “il basket”. Anni di sofferenze e di dolore, ma la malattia è vinta. Non si sofferma a parlare di questa esperienza, ma di quanto sta ora facendo. Ci ha aiutato a riflettere sull’importanza della famiglia, della comunità, dell’altro, del diverso, di quello che spesso la nostra società confina ai margini. L’importanza del gruppo, dello sport, della catechesi e di quanto insieme si possa realizzare senza emarginare nessuno, perché tutti hanno qualcosa da donare. Non potendo più correre Davide non si è arreso e continua a praticare il suo sport preferito in carrozzina, non a livello agonistico ma per pura passione, senza rinunciare però a una sana competizione sportiva: sta allenando infatti una squadra di prima serie di basket composta da giovani che non possono più far uso degli arti inferiori per malattie o incidenti subiti. Grazie Davide! Cosa potevamo vivere di più in due ore? Nulla, nulla di più. È stata una serata ricca di contenuti e di emozioni. L’augurio che facciamo a questi nostri ragazzi che stanno crescendo, a noi stessi e alla nostra comunità, è che ognuno possa prendere coscienza del dono prezioso della vita, della famiglia, degli altri (anche e soprattutto se diversi), e della presenza paterna dell’ALTRO e insieme rendere la nostra esistenza migliore.

Catechisti e animatori terza media

"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.