(ELISA)

Grazie perché ci hai accolti nel tuo manto brillante in questo mese di Maggio, non solo i più piccoli ma anche i più grandi, non solo i più buoni ma anche i più monelli. Scusa per quelle volte che ho giocato con la coroncina o chiacchieravo.
Maria, accompagnaci in ogni momento della nostra vita e noi continueremo ad ascoltarti nel nostro cuore e ogni mese di maggio noi bambini continueremo ad andare al Centro S. Giuseppe ad invocarti.



(FRANCESCA)

Grazie di questo mese passato qui al fioretto. Ho capito che noi ragazzi non veniamo qui solo per giocare “a calcetto” ma per stare vicino alla Madonna e a Gesù, pregando per quelle persone che sono meno fortunate di noi. Cara Mamma vorrei chiederti scusa per quelle volte che mi mettevo a ridere durante la recita del rosario.
Forse quest’anno sono stata poco presente ma visto che sono in 1a media ho molto da studiare, spero il prossimo anno di essere più presente. Vorrei dire una preghierina: stai vicino alla mia cagnolina che è morta e a tutte le persone a me care.


(GRETA)

In questo mese hai ascoltato le nostre preghiere e fioretti rivolti a Te, hai esaudito le nostre richieste; ci hai seguito sempre, hai perdonato tutti noi, quando pensavamo ad altro nel momento di preghiera.
Pur essendo la prima volta che partecipo al rosario, vengo volentieri a questo momento di preghiera per Te, inoltre ho fatto nuove amicizie e ho incontrato le mie amiche di scuola.
Diciamo che con Te e gli altri ho vissuto un’esperienza ma anche un mese BELLISSIMO!!! Ciao cara Mamma del cielo, speriamo di rivederci il primo maggio 2009. . .



(CARLOTTA)
Cara Mamma del cielo, che in questo mese mi sei stata vicino, ti chiedo di aiutarmi durante le difficoltà degli altri mesi e durante le prossime mie paure. Ti ringrazio, perché quando ho bisogno tu ci sei sempre, stammi vicino perché sto per spiccare un volo verso le medie.Nei prossimi mesi, anche quando sarò in vacanza, ti prometto che non mi scorderò di Te e ogni giorno ti dedicherò una preghiera. Grazie, perché anche in quest’anno scolastico mi sei stata vicina.



(BEATRICE)

Maria fa che le persone possano avere sempre un lavoro,che siano sempre in salute.



(LEONARDO)
Cara Mamma del Cielo, fa che anch’io possa l’anno prossimo venire assiduamente al fioretto e che mi comporti bene pregandoti anche a casa e in chiesa. Maria, fa che l’anno prossimo vada bene alle medie e che non incontri mai i bulli, fa che riesca ad ambientarmi bene riuscendo ad amare il mio prossimo. Maria, fa che nel mondo un giorno soltanto, ci sia pace e nessuna guerra, fa che pregando un giorno si possa riuscire a giungere a questo.
Grazie Madonna.



(SAMIR)
Grazie Maria,di aver fatto il mese di maggio un mese felice perché ti abbiamo pregato tutti insieme.



(GIOVANNI M.)
Grazie Maria ,abbiamo pregato per Te fa che continuiamo a pregare anche a casa ogni giorno.



(CARLO)
Cara Mamma del Cielo,ti voglio dedicare questa preghiera: O dolce Madonnina ti prego ogni mattina per il babbo e la mammina ascolta o Madonnina la voce mia piccina che dice con amore ti amo con tutto il cuore.Benedici :i sacerdoti,i genitori e tutte le persone a me care. Fa guarire mio nonno che sta male e oggi è andato in ospedale.



(CAMILLA)
Ti ringrazio di avermi accompagnato anche in questo mese di maggio,di starmi vicino in ogni momento della giornata.
Anche questo mese è passato ma io continuerò a dire l’Ave o Maria ogni sera ,ci vediamo l’anno prossimo nel posto in cui ti aspettiamo ogni anno.



(GIUSTINA)
O Maria fa di me il tuo canto di Pace; a chi è triste che io porti la gioia; a chi è nel buio che io porti la luce.
È donando che si ama la vita è servendo che si vive con gioia.
Perdonando che si trova il perdono, è morendo che si vive in eterno.
Ti ringrazio per quello che tu mi dai ogni giorno,perché alcuni non ce l’hanno e c’è tanta guerra.Aiutami sempre a pregare anche nei momenti più difficili.

"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.