Ricordo di Mons. Luigi Rossi

Fu soprattutto in questa parrocchia di Cittadella che don Luigi profuse, con entusiasmo e innamorata dedizione, il meglio delle sue energie e qualità. Con quanta sapienza e lungimiranza pastorale egli ha lavorato! Quanta collaborazione ha saputo rispettosamente suscitare e stimolare, tra preti e laici; quanto spirito di comunione e di pace ha caratterizzato sempre i suoi interventi e le sue parole; quanta capacità e quanto spessore educativo e formativo ha impresso nei programmi e nelle scelte pastorali; quanta fiducia e slancio ha saputo infondere in tante persone che hanno riscoperto il gusto e la voglia di lavorare per la comunità; quanta premura e rispetto per i risvolti minuti e personali della vita; ed infine, quanta capacità di guardare avanti e lontano ed, insieme, quanta capacità nel guardare al presente e all’immediato.
(Mons. Mario Morellato)

Insieme a don Luigi noi preti abbiamo affrontato nel dialogo e nel confronto fraterno situazioni diverse e a volte anche problematiche, legate alla vita morale e familiare e ai giovani. Abbiamo potuto apprezzare il suo equilibrio, la sua sapienza, la profondità dei suoi interventi, l’ampiezza di vedute, il respiro largo e liberante dei suoi giudizi soprattutto in campo morale, le proposte pastorali semplici e intelligenti.
(Don Danilo Bovo)

Senza dubbio don Luigi ha avuto da Dio un grande dono: quello della sapienza del cuore, un dono indispensabile per un pastore di anime.
Un dono che gli ha fatto esplicare divinamente la sua missione nella comunità di Cittadella e lo ha sospinto a prodigarsi solertemente per lenire le mancanze e lodare e valorizzare i pregi e le qualità di tutti.
(Don Gianluca Perici)

Lungo il non breve, non facile sentiero della mia vita, delle molte persone, di ogni estrazione sociale e culturale, che la mia particolare attività mi ha fatto conoscere, una delle poche, pochissime, che veramente stimo e amo ricordare, è mons. Luigi Rossi. Un uomo e sacerdote autentico, secondo i vangeli, al di là dei convenzionalismi di tutte le istituzioni.
(Bino Rebellato)

Ho presente, come fosse stato ieri, l’entusiasmo, la forza persuasiva con cui don Luigi ci ha parlato a lungo del Triduo pasquale ed in particolare dell’Ultima Cena, in cui Cristo istituì l’Eucaristia. Ebbene, don Luigi, cinque giorni prima di lasciarci, la Domenica delle Palme « quando per non rendere visibili i segni dell’inesorabile procedere del male si abbelliva il volto col sorriso » ci aveva caldamente esortato a partecipare numerosi ai riti solenni del Triduo Pasquale.
(Una Catechista)

Grazie Signore per averci fatto conoscere don Luigi Rossi, un sacerdote speciale, geniale dotato di una straordinaria intelligenza, fine, umile e piena di amore. Di una stupenda carità e una amicizia che si sente nell’aria.
Dai sentimenti e insegnamenti divini che non si possono dimenticare.
(Angelo)
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.