• Quando ho ricevuto Gesù, mi sono sentito pieno di vita, mi sono sentito Dio vicino. Sapevo che mi stava aiutando e ho creduto in Lui. Quando mi sono seduto, dopo la comunione, ho ripensato all’ultima cena di Gesù.
  • Il giorno della prima comunione è stato bellissimo perché ho ricevuto il corpo di Gesù nel mio cuore; per me era il regalo più bello, non potrò mai dimenticarlo.

  • Grazie Gesù che sei venuto nel mio cuore. Ero molto emozionato e spero di esserlo ancora quando ti ricevo.

  • Signore ti ringrazio per aver colmato il vuoto che sentivo dentro con il dono dell’eucaristia. Ti chiedo di aiutarmi ad essere sempre partecipe alla Santa Messa per riuscire a colmare quel vuoto che solo tu puoi riempire.

  • Domenica ero emozionata fin dal mio risveglio. Durante la Messa ero così felice che quando è finita mi è sembrata tanto corta. Sapevo però che quel momento non finiva lì ma sarebbe durato per sempre. Grazie, Gesù perché ti sei fatto uomo, e con un gesto così semplice come l’eucaristia, vieni sempre in mezzo a noi. Anche il pane che diventa il tuo corpo è un segno così semplice ma che dice il tuo amore per noi.

  • Per la prima volta ho partecipato completamente all’eucaristia. Non ho solo ascoltato la tua Parola ma ti ho ricevuto, ti sei donato a me.

  • Grazie Signore perché sei entrato nel mio cuore. Sono felice perché ora ti posso parlare e sono sicura che mi ascolterai. Sono rimasta colpita dal calore che è entrato nel mio cuore, sono sicura che quel calore fosse il tuo amore.

  • Grazie Gesù per essere entrato nel mio cuore e aver illuminato il cammino che porta a Te. Aiutami a crescere e donami la forza di scegliere la via giusta e una guida sicura che mi accompagni a Te.

  • In questa prima comunione ho provato una forte emozione; solo il pensiero di poter essere una sola cosa con Gesù mi faceva tremare le gambe. Grazie Gesù per avermi donato il tuo corpo, di avermi fatto sentire accolto nella tua casa, come tuo discepolo.

  • Quando ho ricevuto per la prima volta l’eucaristia il mio cuore era pieno di gioia ed ero molto emozionata. Quella domenica ero concentrata, al contrario delle alte domeniche, che era facile distrarsi con qualcosa. Ero felice perché Gesù era entrato in me e mi aveva purificato. Quando sono andata a ricevere la comunione, sentivo Gesù in me.
 

"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.