La figura di San Paolo ha guidato i bambini della nostra parrocchia sul cammino di preparazione alla Festa del Perdono.

La Parola di Dio ha illuminato Saulo sulla via di Damasco e lo ha reso consapevole che il suo comportamento era sbagliato, perché perseguitava i cristiani.

Preghiera, silenzio, digiuno per tre giorni hanno cambiato il cuore di Paolo, fino a farlo diventare strumento di evangelizzazione nelle mani di Dio.

I bambini hanno riflettuto a lungo su questo brano degli Atti degli Apostoli e con l'aiuto delle catechiste e dei familiari, vivendo “la settimana del perdono”, hanno colto nel proprio vissuto quotidiano gli atteggiamenti che avevano recato dispiacere agli altri e quelli in cui si erano sentiti offesi. Da questa consapevolezza era nata l’esigenza di essere perdonati e di concedere il perdono: un atto che rafforzava i legami d’amore e donava pace.

Dio, che ama in modo infinito ogni creatura, è sempre pronto ad accogliere tutti coloro che si scusano e ritornano a lui, dà il suo perdono con gioia e il suo amore che offre la possibilità di vita nuova. Con questa serenità i bambini si sono avvicinati al sacerdote per ricevere il Sacramento del Perdono.

È stata una celebrazione intensa per i bambini e per le loro famiglie che hanno condiviso questo momento importante della crescita spirituale dei loro figli. Ricordando che nel giorno del Battesimo il papà aveva attinto per il suo bambino la luce dal cero pasquale, ora, ricevuto il perdono, il bambino stesso accendeva una candela al cero pasquale, consapevole che Cristo risorto è la “vera luce” che illumina la vita di ogni cristiano.

In seguito, tutti i bambini, sono stati invitati a salire in presbiterio e i loro genitori hanno riconsegnato loro la veste bianca del Battesimo segno della dignità sempre nuova che il Signore offre ad ogni battezzato che si accosta al Sacramento della Confessione.

Ricordando poi che il Padre, per il ritorno del proprio figlio fa preparare un banchetto e fa festa, anche i genitori hanno organizzato un momento conviviale vissuto da tutti con gioia e soddisfazione.

Elsa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.