A ver cura di sé stessi significa aver cura dei propri desideri: un uomo dai desideri piccoli è un piccolo uomo, un uomo dai desideri grandi è un grande uomo, stessa cosa dicasi per la donna! Nell’educazione cristiana e non, di noi stessi e dei giovani è oggi quanto mai necessaria quest’opera di educazione, di dilatazione, di guida, di accompagnamento dei desideri dei desideri interiori, nella convinzione che ancora oggi la pazienza, la fantasia di Dio è sorprendentemente capace di seminare nei nostri sogni i suoi sogni, nei nostri desideri i suoi desideri, nei nostri progetti i suoi progetti.  È infatti dal di dentro, “dalla pienezza del cuore” che si ode la voce di Dio.

Educare i desideri è una delle sfide di oggi.

Soprattutto e innanzitutto il desiderio di essere felici e il desiderio di amare, di ricevere e donare amore.

Ci siamo, siamo nati, esistiamo, pensiamo, proviamo sentimenti, ragioniamo, amiamo, mangiamo, dormiamo, siamo attraversati da gioie e paure . . . dunque ci sono! Non l’abbiamo chiesta noi, questa vita: ci è stata donata, regalata.

Attraverso l’amore umano, Dio ci ha dato la vita.

A che cosa serve la vita?  Qual è il sogno di Dio sulla nostra vita?  Il progetto di Dio su di noi è la libertà e la felicità.

Dio ha seminato in noi questa responsabilità della libertà e questo desiderio della felicità.

Vogliamo fare sul serio con la vita e desiderare di essere felici: vogliamo essere gente che si vuole realizzare facendo della propria vita qualcosa di bello, di grande, di significativo; gente che vuole fare della propria vita un’opera d’arte, un capolavoro! I migliori, fanno progressi, ma solo gli artisti fanno capolavori! La vita non è questione di facilità, è almeno questione di “verità“ (essere se stessi), di ”autenticità“ (esprimere sempre il meglio di sé), di “relazione“ (avere un buon rapporto con se stessi, gli altri, con Dio).

Non è infatti il piacere a dare qualità alla relazione, ma è la qualità della relazione a dare piacere.

Siamo fortunati: ci hanno raccontato Gesù. Lo abbiamo incontrato.

Questo nostro desiderio di vita di felicità ha incontrato la VITA, le PAROLE, le PROPOSTE, lo STILE, i CONSIGLI di Gesù! E quanto mi piacerebbe che tanti giovani lo scoprissero così . . .

È lui l’artista che mi aiuta a diventare artista nella vita, che ha dato forma all’umano, alla persona, anche alla mia.

Il desiderio di essere felici diventa SCELTA: Signore . . . cosa vuoi che io faccia?   


don Gilberto


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.