Eccomi qua! Così ha cominciato don Gilberto nel suo saluto alla comunità.

Anch’io devo e posso dire: Eccomi qua! Con tutte le emozioni e le incertezze e le gioie di un nuovo capitolo della mia vita. A pochi mesi dalla pensione (quella civile) per età e tempo di servizio sono chiamato a ricominciare.

Ringrazio don Gilberto e il Consiglio pastorale che hanno accettato di vivere e celebrare il passaggio insieme, per esprimere la continuità del servizio pastorale dove tutti viviamo per lo stesso Signore Gesù e lavoriamo tutti, come siamo capaci, per la stessa Chiesa.

Per quindici giorni chi è passato nella statale ha visto e letto il messaggio: ‘Grazie don Gilberto – Benvenuto don Armando’, bella testimonianza della volontà di continuare ad annunciare Cristo e il Vangelo attraverso il cammino della comunità cristiana del SS. Redentore che sta in Pozzetto.

Ringrazio tutta la comunità per l’accoglienza. I bambini della scuola dell’infanzia, con i genitori e le insegnanti, che mi hanno rivolto il primo saluto augurale di buon cammino assieme con l’offerta di un bellissimo mazzo di fiori, segno della bellezza della vita, vissuta nella gioia dello stare e crescere assieme.

Gli scout che con l’alzabandiera hanno trasmesso, nello stile proprio, il grazie a don Gilberto e il benvenuto a don Armando. Don Gilberto che come parroco uscente mi ha solennemente consegnato le chiavi della chiesa e di tutti gli spazi parrocchiali (mamma, quante chiavi!) segno del passaggio delle consegne e a nome del Vescovo, come Vicario Foraneo uscente, mi ha consegnato la nomina a parroco con l’acqua santa per benedire tutti i presenti e tutti i parrocchiani.

I chierichetti, ragazzi e giovani, che rendono belle e solenni le nostre celebrazioni.

I Cantori dei tre cori che si sono preparati e hanno animato tutta la celebrazione.

I sacerdoti amici e paesani che si sono fatti presenti, testimoniando la fraternità sacerdotale; un buon numero con esperienza missionaria nel mondo. I volontari del Circolo Noi che ci hanno permesso di completare la festa con il rinfresco finale occasione di incontrarci fraternamente e stare assieme. Ringrazio il Consiglio pastorale con tutti i numerosi gruppi che collaborano al bene della comunità.

Non dimentichiamo la presenza del Gruppo degli amici della parrocchia di Santa Teresa di Gesù Bambino, lasciata dopo solo tre anni di cammino assieme, da me chiamati ‘i resistenti’: piccolo gregge che continua fedele in mezzo alle sfide e alle difficoltà della periferia della grande città, meravigliati e incantati dal clima fraterno e dai momenti organizzati per l’accoglienza del nuovo parroco; dispiaciuti per il distacco ma contenti nel vedere in quali mani stavano consegnando il loro pastore.

Ora camminiamo insieme con la pazienza necessaria nella conoscenza reciproca e con la fiducia che lo Spirito del Signore ci guida e ci accompagna.

don Armando


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.