Avendo avuto la fortuna di partecipare in qualità di rappresentante del Vicariato di Cittadella, al Convegno di Aquileia che si è svolto dal 13 al 15 Aprile, ho vissuto la gioia di ritrovarmi insieme con un gruppo numeroso di rappresentanti delle 15 Diocesi presenti nel Nordest.

Erano presenti i tutti i Vescovi e molti preti, suore e laici.

“Guardate alla roccia da cui siete stati tagliati, alla cava da cui siete stati estratti” (Is 51,1).

Con queste parole il cardinale Marco Cé, che aveva presieduto 22 anni fa il primo Convegno di Aquileia, ci ha rivolto il suo saluto in un breve messaggio video.

Ha così richiamato il vero significato di ritrovarci in un luogo, Aquileia, simbolo della sorgente della fede e della comunione ecclesiale nel nostro territorio.

Del resto la fede e l’esperienza millenaria della Chiesa ci insegnano che è lo Spirito Santo a guidare la Chiesa, specialmente nei momenti problematici della sua storia.

Il Papa Benedetto XVI aveva compreso il significato profondo di questo incontro. "Attraverso il “convenire sinodale” – ci aveva detto nel corso della sua visita ad Aquileia lo scorso anno – lo Spirito Santo parla alle vostre amate Chiese e a tutti voi singolarmente, sostenendovi per una più matura crescita nella comunione e nella reciproca collaborazione".

Durante il cammino di preparazione al Convegno era stato possibile condividere tra le nostre Diocesi le esperienze pastorali fatte nel corso degli ultimi anni.

Senza trascurare la grande e preziosa eredità cristiana del Nordest, abbiamo riconosciuto, e alcune ricerche compiute negli scorsi mesi lo hanno confermato, siamo di fronte a evidenti "fenomeni di erosione del tessuto cristiano", ad una crisi della fede in Gesù Cristo.

Il primo dono del Convegno, svoltosi nella luce della Pasqua, è stato poter riconoscere nella preghiera comune, nel confronto con la Parola di Dio e nei gruppi di lavoro i legami che ci uniscono.

Abbiamo cercato alcuni semi di speranza che possono tenere viva l’anima delle nostre comunità e del nostro territorio.

Abbiamo toccato con mano che, pur tra varie difficoltà, possiamo contare su una storia ricca di doni e potenzialità, da cui partire per una rinnovata evangelizzazione.

Abbiamo sottolineato, a conclusione dei gruppi di lavoro, priorità su alcuni temi quali famiglia, sostegno delle parrocchie, impegno educativo, intensificazione della carità. Dopo un discernimento che faranno i nostri Vescovi, certamente il seme messo ad Aquileia potrà tradursi, nel tempo, in scelte di vita e in percorsi pastorali rispondenti a ciò che Dio vuole dalle nostre Chiese.

Claudio Lazzarato


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.