Dopo le varie esperienze dell’estate, continuiamo il cammino delle nostre comunità, Pozzetto e Ca’Onorai.
L’ esperienza dei grest: numerosa la partecipazione; serena e ben partecipata l’animazione dei giovanissimi che hanno seguito i ragazzi; grande la soddisfazione dei genitori. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato.I Campi scuola interparrocchiali Pozzetto, Ca’ Onorai e Laghi, quest’anno separati, elementari e medie, sono stati forte esperienza di integrazione e di partecipazione.

Il tema dell’alimentazione legata al rispetto della natura e promozione della vita ha toccato la sensibilità dei ragazzi e degli animatori. Il tutto sia auspicio per l’esperienza di gruppo che dobbiamo coltivare con la catechesi e i gruppi durante l’anno pastorale. Anche i campi degli scout con i ragazzi delle varie parrocchie vicine che partecipano sono base per l’ iniziazione cristiana.
I giovanissimi (16-19 anni), una trentina, hanno fatto l’esperienza di convivenza e formazione a Torino nel SERMIG, Arsenale della Pace. L’incontro con gruppi di giovani di varie località e esperienze ha favorito il legame e l’apertura che aiuta a aprire orizzonti nuovi di impegno e di vita come servizio alle grandi cause dell’umanità.
La sagra, fine di agosto, nei cinque giorni, ha realizzato pienamente ciò che ci eravamo promessi: Occasione di festa, tempo di incontro, allenamento all’accoglienza, attenti a far emergere il bene che c’è tra noi. Festa di quartiere, festa di parrocchia aperta a vicini e a lontani. L’Accoglienza nella festa diventi allenamento ed esperienza perché diventi stile di vita di ogni giorno. L’accoglienza nella sagra ci aiuterà ad accogliere meglio il vicino di casa, come pure quello che è dentro la nostra casa. Allenandoci così a cogliere la diversità che, a volte, non è tanto lo straniero e l’immigrato, ma quello che abita con noi.
Il Clima bello di collaborazione serena e organizzazione ben programmata ci fa ben sperare per tutte i servizi che la parrocchie propone alla comunità.
Un Grande GRAZIE a tutti. Disponiamoci in questo mese a seguire e pregare per il nuovo vescovo Claudio Cipolla. Ordinazione episcopale domenica 27 settembre a Mantova, io sarò presente rappresentando il vicariato. Domenica pomeriggio, 20 ottobre 2015, inizierà il suo ministero a Padova nella giornata missionaria Mondiale.
Nel suo primo saluto ci aveva detto «Carissimi sorelle e fratelli nel sacerdozio battesimale, mi impegno ad essere tra voi come colui che dà coraggio, che rialza, che conduce da Gesù. E questo sarà il mio motto episcopale: “Coraggio, alzati, ti chiama”».
Ci sentiamo in comunione con la seconda tappa del Sinodo dei vescovi sulla famiglia che inizia Domenica 4 ottobre. Lo Spirito guidi la sua chiesa e ci faccia docili alla chiamata del Signore nei nuovi tempi in cui viviamo.
Iniziamo l’anno pastorale in cerca di perle preziose, come ci invitano gli orientamenti pastorali della nostra chiesa per il nuovo anno 2015-2016.
don Armando


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.