Papa Karol vanta anche un altro primato, un altro merito: quello di aver inventato la GMG, la giornata mondiale della gioventù. L’aveva annunciata a sorpresa la domenica delle Palme del 1984; la prima è stata celebrata il 23 marzo, due anni dopo, a Roma.

A molti era sembrata “pura pazzia”; invece era quello che i giovani s’aspettavano, senza saperlo; e sono accorsi, per sentire una parola vera e coerente con il vangelo.

«Non accontentatevi di esperienze banali; non date credito a chi ve le propone.

Abbiate fiducia nella vita e aprite il cuore a Cristo. . . Nessuno è straniero nella chiesa.

Anzi senza di voi, essa si sente come una famiglia senza figli. Essa ha bisogno di tutti voi, della vostra presenza, delle vostre critiche costruttive.

Ha bisogno soprattutto della vostra attiva partecipazione all’annuncio del vangelo, con lo stile e la vivacità tipici della vostra età.

Siate testimoni di Cristo anzitutto tra i vostri coetanei, in famiglia e nei quartieri, a scuola e nell’università, nei posti di lavoro e nei luoghi dello sport e del sano divertimento.

Recate speranza e conforto dove c’è scoraggiamento e sofferenza. Ognuno di voi si renda disponibile per accogliere e aiutare chi vuole avvicinarsi alla fede e alla chiesa ».

Vivete nella fede, trasmettetela ai figli, testimoniatela nella vita, amate la chiesa, vivete in essa e per essa, fate spazio nel cuore a tutti gli uomini, perdonatevi a vicenda, costruite ambienti di pace ovunque siete.

Ai non credenti dico: cercate Dio, Egli sta cercando voi. E ai sofferenti dico: abbiate fiducia, Cristo vi darà la forza di far fronte al dolore. Ai giovani: spendete bene la vita, è un tesoro unico. A tutti: la grazia di Dio vi accompagni ogni giorno.

E salutatemi i vostri bambini, appena si svegliano. Come vorrei che questo mio “buon giorno” fosse per loro presentimento di una buona vita, a consolazione vostra e mia, e di tutta la chiesa! ».

Il vostro “papa Karol”

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.