Scout del Cittadella 3

Finalmente l'autunno , dopo un estate intensa e calda , l'aria fresca delle serate autunnali preavvisa che presto le giornate si accorceranno e un po' si rimpiangono i colori caldi e le temperature estive , che permettono di uscire senza troppe preoccupazioni. Ma l'autunno sa farsi perdonare , porta con sé tante sorprese e ricchezze che si rivela ricco di inattese , novità e speranze.

Kronos che implacabilmente ci sottopone riti e ritmi senza sosta , sfuggendo alle nostre speranze di poterlo fermare , ci ritrova ancora una volta sulla linea di partenza per un altro anno di attività pastorale.
Un altro anno che merita di essere vissuto intensamente. Come ogni autunno che si rispetti si ripresenta il rito della vendemmia che diventa metafora delle speranze che ci aspettiamo da questo nuovo anno. Dunque sulla tavola di questo nuovo anno non dovrà mancare pane e vino. Pane che darà sostanza e forza al nostro operare e vino che esalterà la gioia, la festa del fare comunità. Pane che come gruppo scout vogliamo dividere assieme al resto della comunità del pozzetto , che anche in questo anno sia sostanza perché ci aspettano temi impegnativi.Dovremo rendere ragione della nostra fede come ci chiede Benedetto XVI , e inoltre nuove sfi de ci attendono anche nel nostro gruppo scout. In questo momento stiamo vivendo un trend di crescita signifi cativo che gratifi ca , ma che allo stesso tempo ci impegna ad essere benedizione per i nuovi ragazzi iscritti, educare è una cosa seria e richiede impegno e continua formazione.
E'il momento per noi di pianifi care il percorso dei nostri ragazzi ma anche di mettere in cantiere i nuovi campi di formazione necessari per essere pronti a rispondere a continue nuove sfi de educative. Il vino necessario per far diventare festa e gioia questo nostro servizio, vogliamo sia stile anche del nostro essere cristiani ,e che trasforma in festa il nostro essere in questa comunità. Ci piacerebbe portare alla comunità un po' di ebbrezza , provata nei festeggiamenti dei nostri 30 anni , culminati con il campo estivo e ritrovata con la giornata di apertura la che noi chiamiamo appunto " festa " dei passaggi. E' stata una festa culminata in un pranzo organizzato a sorpresa , dove i ragazzi si sono improvvisati cuochi dopo essersi misurati in varie sfi de nel parco della Villa Imperiale .Insomma una giornata carica di entusiasmo che ha rilanciato questo nuovo anno con intensità e voglia di nuove sfi de nuovi obbiettivi ,impegnativi, ardui , ma abbiamo il pane che ci da forza e il vino che ci fa sentire la gioia di essere una grande famiglia.


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.