Domenica 14 aprile è stato presentato alla comunità il nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP) quasi completamente rinnovato nella sua rappresentanza. Sarà perciò necessario nei prossimi incontri ricercare uno spirito di comunione che deve concorrere a stimarci a vicenda. Un altro fattore essenziale che dobbiamo ricercare è la capacità di discernimento. Sarà necessario ci sia un confronto di tutti sui

temi importanti e un'azione di consiglio per concorrere insieme, seppur con ruoli e sensibilità diverse, a fornire le risposte alle esigenze della nostra comunità cristiana e civile.
L'aspetto bello del CPP è quello di mettere a confronto idee, anche non coincidenti, e con grande senso di accoglienza e fiducia metterle insieme per costruire qualcosa per la nostra realtà. L'eterogeneità (famiglia, parrocchia, associazioni, comunità civile) è una bella sfida, come pure la capacità di creare uno scambio importante con il Parroco, capendoci, accogliendoci e avendo la pazienza l'uno nei confronti dell'altro, dando testimonianza cristiana con l'amore e l'impegno.


Paolo Grancara

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.