Nel quartiere affollatissimo e desolato della grande città, la chiesa parrocchiale sembrava niente più che un grande capannone in cemento armato: dal di fuori.
Dentro, nel grande spazio circolare attorno all'altare, le sedie disposte a raggiera, comuni sedie, da cucina, erano ordinate e perfino allegre.
Nel fondo, esattamente nella parte opposta che guardava il grande tabernacolo centrale, appesi ai muri grigi, c'erano grandi riquadri molto vissuti: cartelloni, bacheche piene zeppe di informazioni, preghiere, scambio di messaggi.


Lo sguardo attento del visitatore fu attratto da una grande mappa del quartiere cittadino, grandiosa e meticolosa, con i nomi delle strade, delle piazze e perfino l'altezza dei condomìni che si affacciavano sulle vie. Ma ecco una stranezza: in molti condomìni un riquadro giallo, quasi una luce nel grigiore delle case e nel riquadro, il nome di una famiglia: Famiglia Rossi, Famiglia Trento, Famiglia Simioni, Famiglia Cerchiaro, Famiglia Pierobon ecc.
Il titolo della grande mappa annunciava una cosa stupefacente: "Sedi parrocchiali presenti nel territorio"; ai piedi della mappa, la didascalia: "Punti di riferimento della chiesa locale. Chiunque può rivolgersi alle famiglie indicate per bisogni spirituali e materiali." Al visitatore non fu difficile trovare una di queste famiglie: ogni via, anche la stradina secondaria, ne aveva almeno una.
Immaginava di trovarvi, che ne so... un ufficio, una stanzetta con candele, icone, qualcosa di religioso o di mistico.
Fu stupito di trovare una normalissima famiglia a cena: "Famiglia parrocchiale?" chiese entrando il visitatore, stupito lui stesso da quella strana definizione. Voleva sapere, voleva toccare con mano se anche una famiglia a tavola era chiesa, se Chiesa è anche sorridersi e parlarsi e dividere il pane. Trovò una Bibbia aperta in un angolo della sala e mentre cercava con lo sguardo il brano su cui era aperta, una bimbetta di quattro anni lo istruì: "Quello è il libro di Dio". Mentre si scambiavano domande e risposte il visitatore pensò : "Ma che sia davvero questa una succursale periferica del Regno dei Cieli?"

Gruppo coppie


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.