È stato uno dei cori più cantati del campo giovanissimi 2015 e come loro anche i nostri ragazzi si sono messi in gioco mettendo da parte paure e imbarazzi.
Vi chiederete qual è stato il tema del campo... In questi giorni abbiamo parlato nientepopodimeno che dei SOGNI, facili da immaginare ma a volte difficili da realizzare.
Molti pensano ai sogni sempre in modo positivo, non vedendo eventuali "perdite" e sacrifici necessari per arrivare al obiettivo.

I ragazzi hanno potuto sperimentare sulla loro pelle tutti gli aspetti dei sogni, positivi-negativi che siano, arrivando anche ad un eventuale "piano B" in caso di imprevisti che possono accadere tutti i giorni. Il tema del campo ha sicuramente favorito l'iniziale conoscenza tra loro per poi concludersi con la nascita di un unico gruppo coeso e allegro.
Non sono mancati momenti di riflessione tra i molti momenti di risate insieme, di giochi, di condivisione di opinioni e di sogni.
Nel bel clima creato siamo riusciti ad avere, come in ogni campo, alcuni intoppi tecnici e fisici. Anche se la corrente ci ha lasciato più volte è bastata una semplice candela trovata per caso (o per fortuna) per ritrovare visi sorridenti e il giusto clima di allegria. Ai ragazzi è servito davvero poco per essere felici e noi educatori abbiamo avuto la conferma che la loro giovane età e spensieratezza può essere motivo di ricchezza anche per noi.
La novità di questo campo sono stati i nostri due cuochi provetti che ci hanno deliziato con le loro prelibatezze... Giorgio con la sua fantasia e bravura in cucina (tranne per la cioccolata bruciata) non ci ha fatto mancare nulla.
Romano invece ha pensato bene di aggiungere un ulteriore intoppo fisico a questo week end ammalandosi il primo giorno e abbandonandoci il secondo, ma va ringraziato comunque per la sua disponibilità e allegria. Non ci resta che confermarli per il prossimo campo. Ultimo ma non meno importante è stata la visita veloce di Don Armando immancabile nei nostri campi giovanissimi.
Finito il campo, sono rimasti vivi i ricordi nella nostra memoria e non ci resta che continuare i nostri incontri issimi che si concluderanno a maggio.

Gli educatori Alessandra, Alice, Greta e Marco

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.