12_boll_dicembre_gennaio_2016_6_mini.jpg

(Il ricordo di Cosma Beltramello, dopo un anno)

Cosma, poche parole per descrivere la tua vita: “fede, amore, lavoro, famiglia, musica e generosità.” Quanti ricordi in 37 anni di servizio, dalle celebrazioni più solenni alle semplici Messe di quartiere nel mese di maggio; quanti viaggi per tornare in tempo e quante cene saltate per arrivare puntuale alle prove. Senza arroganza, con tanta pazienza e amore sei riuscito a formare e a tener unito un gruppo così numeroso per tanti anni;

per ogni incomprensione avevi le parole giuste e se c’era qualche screzio tra noi cantori sapevi far tornare il sorriso, l’armonia e la gioia dello stare insieme... come in una famiglia, a volte mandando giù qualche amaro boccone.
Eri una persona buona ed il tuo amato coro ha fatto per te un ultimo gesto di generosità, ha pensato di onorarti facendo costruire una sorgente a nome tuo dove tante persone potranno attingere acqua fresca. Tu eri così, davanti a tutto ciò che facevi ci mettevi il cuore e l’amore per gli altri e non volevi nemmeno un grazie! Anche nel lavoro avevi tanti amici, ammiravano tutti il grande impegno e la passione, ma prima di tutto veniva il rispetto per le persone: mai una parola in più, mai un’arrabbiatura anche nei momenti più difficili, tutto si sistemava con calma e umiltà. Sei stato un instancabile e onesto lavoratore e un imprenditore esemplare.
Te ne sei andato di fretta senza salutare nessuno, avevi ancora tante cose da fare quaggiù, te ne sei andato vicino al tuo Mattia, accanto al bambino che avevi tanto desiderato, era il tuo sogno diventato realtà, era tutta la tua vita e noi vogliamo credere che eri sereno perché i tuoi occhi si sono chiusi guardando proprio lui....
A tua mamma, a tua moglie e al tuo bambino hai lasciato un vuoto incolmabile ed indescrivibile, manchi come l’aria che serve per respirare, manca la famiglia formata, manca il tuo sorriso e l’amore verso chi hai amato e ti ha amato tanto, sei stato un figlio e fratello premuroso, un marito amorevole e un dolcissimo e paziente papà, un amico sincero e un insostituibile maestro...di vita!! Ti porteremo sempre nel cuore... Ciao Cosma...
Grazie!!!


12 boll dicembre gennaio 2016 7La sorgente donna acqua a 62 famiglie, cioè circa 620 persone della collina calcolando che nessuna famiglia a meno di 10 membri, tra nonni, genitori, bambini e cugini vari. Inoltre serve per di più gli usi domestici, per fare il bucato ed evidentemente anche per il bestiame.

Un grazie di cuore e un ricordo sincero per il nostro indimenticabile Cosma



"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.