Quaresima impegnativa questa del 2017 per i capi scout del Pozzetto: un sacco di iniziative tra loro differenti hanno arricchito il nostro percorso. Appuntamenti che ci danno l’occasione di un percorso che ci aiuta a riscoprire la nostra comunità parrocchiale, le altre realtà giovanili dei Giovani e a camminare con gli amici capi scout della regione Veneto. In particolare, in questi giorni la nostra Comunità Capi si sta preparando ad un incontro importante con tutti gli altri capi della regione,

un incontro che è inserito nel percorso di formazione permanente di ogni educatore scout, volta a migliorare l’efficacia della nostra azione educativa.
Precisamente, a Jesolo, avremo due giorni per approfondire dei temi nell’intento di riscoprire la voglia di vivere un servizio e una vita adulta fatta di relazioni, per lasciare questa nostra casa comune possibilmente migliore di come l’abbiamo trovata.
Il filo conduttore, appunto, di questa due giorni è l’intreccio di passioni.
Passioni che spaziano dalla relazione tra uomini a quella tra cristiani e quella tra educatori, nell’intento di crescere insieme con le nuove generazioni.
Attraverso questo percorso ci piace ricordare un’immagine: la voglia di trasformarci da specchi a finestre, metafora del percorso dell’educatore che partendo dall’idea di una figura di esempio da imitare (lo specchio) passa a quella di una presenza che offre occasioni per aprire lo sguardo oltre (la finestra).
A questo appuntamento ci stiamo avvicinando a passi spediti “doppi”, ovvero per Comunità Capi gemellate: noi abbiamo conosciuto la comunità di Mestre Centro, e insieme a loro abbiamo gustato assieme le stesse gioie del nostro essere capo e ci siamo rincuorati l’un l’altro condividendo delle difficoltà comuni, nonostante i contesti cittadini siano un po’ differenti, cercando di scambiarci qualche idea nuova.
Insomma questo cammino ci sta portando alla Pasqua un po’ stanchi ma sentiamo che arriveremo anche carichi di nuove energie e stimoli, con la voglia di testimoniare che essere adulti significativi è una cosa possibile, sopratutto quando intrecciamo le nostre vite con fiducia, lasciandoci guidare dalla passione nella vita.
In tutto questo, non poteva che inserirsi a pennello, infine, la piccola sfida della Settimana della Comunità. Proprio lì, infatti, abbiamo avuto modo di ri-scoprire un po’ di più gli sguardi e i sorrisi degli altri cristiani che brulicano nella nostra Parrocchia, a volte senza porvi prima troppa attenzione. È bello pensare che, grazie a questo piccolo tempo che ci siamo dedicati l’un l’altro, potremo magari da domani scambiare un sorriso più spontaneo con le tante persone che incrociamo in questo ambiente condiviso.
La serata vissuta al termine dell’adorazione del venerdì, passata al fianco delle altre realtà giovanili della Parrocchia, È stata per noi capi davvero significativa. E anche divertente! Nel condividere insieme una cena povera, in stile Francescano, abbiamo potuto scovare l’essenziale, riconoscendo che dietro le nostre uniformi, oltre le differenze che ci caratterizzano, siamo anzitutto Cristiani e avere questa cosa in comune….non è mica da poco!

La Comunità Capi del Cittadella 3


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.