Esperienza importante e “provocante“. La nostra comunità ha vissuto un bel segno durante la settimana santa.
Angela Liza’k, catecumena ungherese di 37 anni, ha ricevuto i sacramenti dell’iniziazione cristiana: il battesimo, l’eucaristia e la cresima durante la veglia della notte di Pasqua. Il lunedì dell’angelo poi ha celebrato da cristiana, anche il suo matrimonio con Bruno.
Esperienza importante perché ha portato a riflettere, me, i padrini, molte persone della comunità sulla nostra scelta di vivere da cristiani adulti una fede ricevuta da bambini.
Provocante perché ha spronato a chiederci come ci poniamo di fronte a chi non conosce la fede, non conosce Gesù Cristo, proviene da una cultura diversa dalla nostra.
L’importante non è fare del proselitismo, che significa convertire altri alla fede cristiana cattolica, ciò che conta è che le persone trovino una strada, la propria, che sia rispettosa degli altri, per andare verso Dio.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.