Una delle difficoltà che si può incontrare nell’organizzazione della sagra è quella di dare effettivamente concretezza alle motivazioni di incontro, condivisione e festa dell’intera comunità; il cadere in un discorso economico è un rischio in cui tutti possiamo incappare.
Proprio perché festa dell’intera comunità, ci sembra doveroso continuare ad allestire all’interno della sagra l’angolo delle missioni per continuare a tenere vivo il legame con i nostri missionari nelle immagini positive ma anche sulle richieste di aiuto. Sulla riga degli anni passati, continueremo ad allestire:
  • banco vendita con particolare attenzione ai prodotti del commercio equo-solidale che è un approccio alternativo al commercio convenzionale, esso tende a promuovere giustizia sociale ed economica, sviluppo sostenibile, rispetto per le persone, per l'ambiente, la crescita della consapevolezza dei consumatori, l’educazione e l'informazione. . .
  • vendita di dolci fatti in casa offerti da chiunque intenda portare il proprio contributo, il cui ricavato andrà a sostegno dei progetti che vedono coinvolti i nostri missionari. Si continua con le tre serate: il sabato, il lunedì ed il martedì.
  • l’esposizione di alcuni manifesti che ci possano aiutare a riflettere sulle nostre scelte di vita e su quanto queste possono influire nel mondo.
Nella ricorrenza del 50° anniversario dell’enciclica ‘Fidei donum’ di Pio XII (21 aprile 1957), la CEI (Conferenza Episcopale Italiana), ha voluto ribadire che « la missione ‘ad gentes’ non è soltanto il punto conclusivo dell’impegno pastorale, ma il suo costante orizzonte e il suo paradigma per eccellenza ».
Noi continuiamo a proporre questo “costante orizzonte” secondo le nostre capacità e possibilità, che speriamo di condividere con quanti in quei giorni passeranno a visitarci

Grazie!

Gruppo Missionario e Caritas



Rallenta il ritmo della mia vita, Signore!

Calma il battito del mio cuore, acquietando la mia mente.
Rallenta il mio passo frettoloso con una visione
delle eterne distese del tempo.
Dammi, in mezzo alla diuturna confusione,
la quieta stabilità delle montagne.
Spezza la tensione dei miei nervi e dei miei muscoli
con la serena musica del canto dei ruscelli,
vivente nella mia memoria.
Aiutami a conoscere il magico potere ristoratore del sonno.
Insegnami l’arte di prendermi brevi momenti di sosta,
di rallentare il mio ritmo, per osservare un fiore,
per fare due chiacchiere con un amico,
scherzare con un cane,
leggere qualche riga di un buon libro,
ascoltare un brano di musica serena.
Ricordami ogni giorno la favola della lepre e della tartaruga,
sì ch’io possa imparare che nella corsa
non sempre vince chi va più veloce,
che della vita si può fare qualcosa di meglio
che aumentare la sua velocità.
Fa’ ch’io levi lo sguardo alla quercia torreggiante
e sappia che essa è diventata grande e forte
perché è cresciuta lentamente bene.
Rallenta il ritmo della mia vita, Signore!
Ispirami ad affondare le mie radici
nel suolo dei valori durevoli
affinché io possa innalzarmi
verso le stelle del mio grande Destino.

Anonimo

"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.