Quando si apre la scatola di un Puzzle, si rimane sconcertati. Una montagna di, apparentemente uguali, buttati lì a caso. Non sai da dove cominciare. Poi piano piano, partendo da un angolo, cerchi un pezzo dello stesso colore, poi una cornice sul bordo, poi un'altra e un'altra ancora, con pazienza e determinazione. Ci vogliono giorni, a volte anche mesi.

Verso la fi ne, con gli ultimi pezzi si fa più in fretta, finché si arriva a completare l'opera, soddisfatti.
In questo momento l'Italia sembra un Puzzle con sessanta milioni di pezzi diversi. Siamo disorientati, non sappiamo da dove cominciare. Chi ci governa, idem! Urlano, manifestano, protestano, aspettano e poi, alla fine, nominano Presidente della Repubblica... Napolitano.
Poveretto, aveva deciso di mettersi in un angolo e hanno deciso tutti concordi, o quasi, di partire proprio da quel vecchio angolo, per cominciare a ricomporre il puzzle Italia... Auguri, caro Giorgio! Noi come Chiesa, guardiamo avanti e preghiamo per loro, per i nostri governanti, come abbiamo fatto e facciamo ogni anno, nel Triduo Pasquale. Il Signore li illumini e li accompagni nelle scelte perché non c'è tempo da perdere, e abbiamo l'impressione, che più di qualcuno, anche da noi, stia perdendo la pazienza.
Questo è il mese dedicato alla preghiera del rosario. Molte persone si siederanno attorno alle statue di Maria e davanti ai capitelli. Quest'anno nelle mani della Grande Madre di Dio, oltre alle nostre croci le nostre speranze, i nostri sospiri, metteremo anche la nostra Italia, il lavoro, le famiglie, convinti di essere ascoltati, consolati e capiti.
A Lei affidiamo l'Italia, questo guazzabuglio di piccole tessere da mettere insieme con pazienza.
Adesso è dura, perché non sappiamo da dove cominciare, ma con l'intelligenza che non ci è mai mancata e la forza che viene dal cuore, riusciremo a fare un capolavoro!

Don Matteo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.