Il tempo di Natale si è chiuso in sordina così come si era aperto… pochi soldi, poca voglia di spendere, poco lavoro, incertezza sul futuro. Eppure il messaggio che ci arriva dal vangelo emana una grande forza. Dio è nato e vive qui in mezzo a noi. Non in un palazzo di Gerusalemme ma in una stalla di Betlemme.
Non consacrato Re con una cerimonia imperiale, ma sul fondo del fiume Giordano in fila,

assieme ai peccatori. Non ha vissuto nella Domus Aurea degli imperatori a Roma, ma nella casa di Giuseppe a Nazareth. Dio ci sta dicendo che abita nella nostra crisi economica, nelle tasse, nella disoccupazione, a casa nostra. Ci sta gridando di guardare avanti senza paura, perché siamo cristiani e non possiamo spaventarci di niente. Pensiamo alle soluzioni, cerchiamole insieme, rimettiamoci in piedi senza timore, ogni problema può essere risolto, senza lasciare indietro gli ultimi, i più stanchi. La fede è forza, è benzina nel motore, è ottano nella benzina.
Chi ha la fede possiede una marcia in più.
Don Matteo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.