Come Consiglio Pastorale Parrocchiale vogliamo proporre il saluto letto dal vice presidente a nome di tutta la comunità di Ca'Onorai, al termine della celebrazione eucaristica del 14 settembre.
Caro don Matteo, caro don Armando, la comunità di Ca' Onorai è oggi qui riunita per salutarvi, tra sentimenti diversi.
Inevitabilmente percepiamo infatti una sorta di smarrimento all'idea che il nostro caro parroco don Matteo, dopo otto anni di presenza fra noi, debba lasciarci per continuare il suo cammino alla guida della Parrocchia di Bertipaglia di Maserà.

Ma vogliamo anche accogliere con sincera disponibilità il nuovo parroco don Armando, che già abbiamo avuto modo di conoscere ed apprezzare nel suo servizio presso la vicina parrocchia di Pozzetto.
Di fronte ai dubbi, ai desideri, alle attese di ciascun parrocchiano vogliamo affidare al Signore questo momento di transizione, nella certezza che Lui ci parla ed è presente in mezzo a noi anche attraverso questi segni di cambiamento che non riusciamo completamente a comprendere. Vogliamo allora fare nostre le parole del profeta Isaia (55,6-9)"i miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie".
Con don Matteo abbiamo trascorso anni di impegno ma allo stesso tempo meravigliosi.
Ciascuno serberà nel cuore un ricordo a lui legato; chi perché ha visto crescere i propri figli in un ambiente spensierato e profondamente cristiano che egli ha contribuito a creare, chi perché lo ha visto al proprio fianco come collaboratore in attività nelle quali non hai mai lesinato il suo apporto, chi ancora perché ha ricevuto conforto nelle parole che sapientemente ha saputo elargire come confessore e nei momenti in cui c'era bisogno della sua vicinanza.
Infatti, una delle caratteristiche di don Matteo è indubbiamente quella di far breccia nel cuore della gente, siano questi i suoi parrocchiani o chi, pur passando di sfuggita, si sente accolto ed accettato. Crediamo che questa sua dote "di piacere ai lontani, ai diversi" sia una delle più belle, come testimonia il fatto che diverse famiglie, pur non appartenenti alla nostra comunità,hanno sempre partecipato volentieri alla Messa domenicale qui da noi. Questo per dire che per la comunità stessa -e non solo- la figura del sacerdote è essenziale nella misura in cui facilita l'incontro con il Gesù che accoglie, non giudica e fa sentire a casa propria.
Un altro aspetto che abbiamo avuto modo di apprezzare l'abbiamo scorto nella sua capacità di guardare avanti e non avere paura del nuovo che arriva. Questa piccola comunità, pur con tutti i suoi limiti, è riuscita a concretizzare esperienze significative di incontri con i ragazzi e genitori nel cammino di Iniziazione cristiana. Don Matteo infatti ha lasciato spazio alla creatività e alla sperimentazione, con discrezione ma consapevole di valorizzare l'impegno di ogni singola persona coinvolta nei vari gruppi della nostra Parrocchia.
Auguriamo a don Matteo di non perdere mai quel modo di fare concreto, con i piedi per terra ma che nell'annuncio della Parola sa suscitare stupore nei lontani e simpatia nei vicini e ringraziamo di cuore il Signore per il dono che ha fatto alla nostra gente affidandocelo come Pastore per questi anni.
Oggi c'è una grande sete spirituale nelle persone e allo stesso tempo una grande voglia di appartenenza ed aggregazione, chiaramente tangibile a Ca' Onorai dove il senso di identificazione con la Parrocchia è forte; per questo accogliamo con affetto il nuovo Parroco don Armando, nella consapevolezza che lo Spirito lo ha scelto ed ha parlato al suo cuore di noi. Vogliamo impegnarci a collaborare con lui nelle varie attività, sostenendolo anche e soprattutto nei momenti di difficoltà. Pur riconoscendo il grande carico di lavoro che dovrà sopportare, dovendo seguire due parrocchie, vogliamo vedere in questa transizione un'opportunità di crescita, auspicando che i nostri timori si trasformino in speranza e gioia consapevoli che solo "tenendo lo sguardo fisso su Gesù "(Eb. 12,2) potremo proseguire un cammino di autentica condivisione e così superare le inevitabili difficoltà ed intoppi che potremo trovare strada facendo.
In conclusione, la comunità tutta vuole unirsi in un grande abbraccio per salutare don Armando che arriva tra noi e don Matteo che continua il suo cammino ma che resterà sempre nei nostri cuori.
Affidiamo al Signore le nostre preghiere perché sostenga sempre il loro operato tra la gente

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.