Forti dell’esperienza dell’anno scorso, superata l’incertezza per la partenza del parroco don Matteo, la comunità di Ca’ Onorai propone anche quest’anno la festa della comunità, la sagra.
Per chi si dona durante tutto l’anno per unire, promuovere l’incontro e la formazione umana e cristiana della comunità è naturale mantenere la tradizione e proporre questo momento di festa e di incontro.
Facciamo della sagra una festa di famiglia.
Un momento di condivisione e di incontro che coinvolge la nostra comunità e le comunità vicine, tutte invitate a partecipare.


Sagra è laboratorio di esperienze legate al filo conduttore della fede che si fa occasione di incontro, stimolo di riflessione, fonte di gioia nello stare assieme.
Abbiamo bisogno di fermarci e far festa. Vogliamo dare spazio alla vita semplice, con spontaneità e senza fretta, vogliamo favorire l’incontro diretto fra persone di ogni estrazione sociale, per dire una parola, ascoltare in libertà e verità la vita degli altri e raccontare la propria.
Quest’anno facciamo memoria di momenti forti di partecipazione e animazione nella storia della nostra parrocchia e di Cittadella, quando molti dei nostri giovani si sentivano attratti a iniziare cammini di impegno e di apertura al mondo in seminari o collegi di varie congregazioni religiose.
Ci sentiamo orgogliosi dei parrocchiani che si sono messi a servizio della Chiesa e della società in missioni vicine e lontane.
Iniziamo la sagra con la celebrazione del 50° di sacerdozio di don Severino Didonè, sacerdote di Don Orione a servizio dei disabili.
Abbiamo la presenza del fratello P. Camillo, saveriano e della sorella Sr.
Amabile, saveriana, missionari in Brasile e nel ricordo del fratello P. Giovanni Didonè, saveriano, missionario martire in Congo a cui è dedicata la piazzetta di fronte alla chiesa.
E allora, grazie a tutte le persone e i gruppi che collaborano e benvenuti ai parrocchiani e a coloro che vorranno visitarci dalle comunità vicine e lontane.
Grazie anche agli sponsors che ci appoggiano divulgando i loro servizi.
Buona festa a tutti.
Don Armando,

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.