Ama la tua parrocchia. Collabora, prega per la tua parrocchia, devi considerarla come una madre alla quale la provvidenza ti ha affidato: chiedi a Dio che sia una casa di famiglia, fraterna e accogliente, casa aperta a tutti e a servizio di tutti. Dà il tuo contributo di azione perché questo si realizzi in pienezza. Collabora, prega perché la tua parrocchia sia vera comunità di

Il 12 Novembre 2012 il Papa Benedetto XVI° si è recato in una casa per anziani, tenuta dalla comunità di S. Egidio, a Roma. Nel suo discorso di saluto ha affermato: "...desidero ribadire, che gli anziani sono un valore per la società, soprattutto per i giovani, perché la loro esistenza è come un libro aperto nel quale le giovani generazioni possono trovare preziose indicazioni nel cammino della vita.

Anche quest'anno a noi di Ca' Onorai è stato chiesto il servizio allo stand gastronomico della fiera di Cittadella. È difficile spiegare che cosa succede quando si corre e si lavora dentro ad una attività così grande e complessa come la Fiera. La fatica pesa molto, a volte sembra quasi che non si finisca mai. La gente pretende, a volte ti fa i complimenti, altre volte si lamenta e se la prende con te, che non centri niente. Alla fine della serata, torni a casa e ti sembra che le

In questi giorni ho letto un articolo apparso sul “Mattino di Napoli” il 22 Maggio 2012 dove il giornalista Angelo Mirante, descrive che cosa hanno trovato i tifosi della Juve Stabia quando sono venuti in trasferta a Cittadella: « La trasferta di Cittadella doveva essere una delle tante. Una partita, la penultima di campionato, tra due squadre matematicamente salve.

Anche quest’anno la Cooperativa Stella fra i Popoli ha riproposto l’esperienza del Centro Estivo per una quarantina di bimbi dai 3 ai 6 anni, presso la Scuola Materna di Ca’ Onorai.

“C’è tutto un mondo intorno” è stato il tema proposto: un mondo da conoscere attraverso giochi, danze, teatrini, laboratori espressivi. . . nel clima gioioso della vacanza.

Per i bambini è stata proprio una vacanza speciale perché condivisa anche con amici nuovi e con le quattro animatrici che hanno guidato questo viaggio immaginario, partito dalla savana africana, passando per gli accampamenti indiani, fino ad arrivare alle tradizioni cinesi.

Non sono mancati gli spazi per i giochi tradizionali, spesso dimenticati, come la campana e la tombola, reinventati in versione “mondialità”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.