«Oggi per noi ragazzi è un giorno speciale, uno di quei giorni che non si dimenticano.
Qui con noi ci sono i nostri genitori, padrini e madrine, gli amici, la nostra comunità parrocchiale: tutte persone che conosciamo e che ci hanno accompagnato nel cammino della vita».

Da oggi ci sarà una persona, un amico unico, nuovo e speciale, che ci seguirà passo passo.
È lo Spirito Santo che, come a Pentecoste, scenderà su di noi e confermerà quanto chiesto dai nostri genitori nel Battesimo. Ora però siamo noi a chiederlo, siamo noi che con gioia ci siamo preparati e vogliamo iniziare una vita più responsabile all’interno del popolo di Dio che è la Chiesa ».
Cominciava così Domenica 22 aprile la S. Messa della Confermazione per 19 ragazzi della nostra comunità parrocchiale.
I visi un po’ preoccupati mostravano tutto il timore del grande giorno, ma anche la gioia per il traguardo raggiunto e la speranza del futuro. Mons. Serena, con estrema semplicità, ha messo tutti subito a proprio agio e la cerimonia è scivolata via molto velocemente, tanto che alla fine più di qualcuno ha detto « Già finito? ».
I ragazzi si sono alternati nelle invocazioni penitenziali, nelle preghiere dei fedeli e nelle preghiere di ringraziamento, mentre i genitori nelle letture della Parola.
Tutto è stato vissuto nella gioia, dall’ “Eccomi” al rinnovo delle promesse battesimali, dall’imposizione delle mani all’unzione con il crisma, sigillo quest’ultimo che conferma la nostra appartenenza a Dio e la consacrazione per una missione.
Quanta gioia nei visi di tutti ed il commento finale è stato per tutti: « Che bello! ». Come ringraziare Dio per tutto questo? Con tutto il cuore e con il ringraziamento dei ragazzi stessi:

« Al termine di questa cerimonia ringraziamo la nostra comunità che ci ha trasmesso gli insegnamenti di Gesù e ci dà la possibilità di testimoniare la sua Parola.
Un sentito grazie a Mons. Danilo Serena che ci ha consacrato per sempre a Cristo attraverso l’unzione con il crisma, ai nostri educatori e familiari che ci hanno accompagnato nella preparazione al Sacramento.
Soprattutto ringraziamo te, Signore, per le gioie che ci dai e ci donerai sempre durante il cammino della nostra vita, per il dono della fede e per la possibilità che ci offri, attraverso lo Spirito Santo, di sviluppare tutti i nostri doni e di metterli a servizio del prossimo.
Grazie per averci accompagnato con il tuo Spirito nella giusta strada, per gli amici che ci fai incontrare e conoscere. Tu sei uno di loro! Se uno di noi perché sei dentro di noi ».

La catechista Bertilla

"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.