Fedeli carissimi, si è svolta nell’ultima settimana del mese scorso la Festa della Comunità: il mio grazie riconoscente a tutte quelle persone che si sono impegnate con generosità nei vari settori per la sua buona riuscita. Facciamo ogni anno questa festa per dare l’opportunità a tutti i membri della Parrocchia di sentirsi Comunità.

Tra tutti i problemi attuali dei sacerdoti, sia in generale sia in particolare, si suole talvolta far entrare anche quello del celibato, cioè la legge ecclesiastica che vieta ai sacerdoti la vita coniugale. Per alcuni il celibato dei sacerdoti è un bene prezioso, per altri è un danno che dà origine ad altri problemi.
Per riflettere ulteriormente sulla questione ci vengono in aiuto un personaggio e un anniversario di tutto riguardo. Il personaggio è Papa Paolo VI e l’anniversario è il 50° dalla

Fedeli carissimi, dedichiamo questo numero del Bollettino al doveroso ricordo di p.Bruno Calderaro che lo scorso 28 maggio il Signore ha chiamato alla vita eterna.
SALUTO A PADRE BRUNO CALDERARO

Con grande sgomento e profondo dolore abbiamo appreso della morte improvvisa di padre Bruno Calderaro avvenuta nella sua missione di Douala in Camerum. Domenica 28 maggio era stato ricoverato in ospedale, perché in mattinata aveva accusato un malore. Poi il ritorno nella missione e, nel tardo pomeriggio, è stato trovato senza vita nella sua stanza. Aveva 79 anni.

Fedeli carissimi, uno degli argomenti oggetto di discussione è “i giovani d’oggi”. Spesso si sente dire che fanno sempre quello che vogliono, non hanno più il senso del bene e del male, non ascoltano più nessuno … Tanti genitori soffrono in silenzio nel vedere rinnegata la loro impostazione di vita; quando tentano di dare norme di comportamento si trovano spiazzati.

Fedeli carissimi, il mese di maggio nella devozione popolare è dedicato alla Vergine Maria che veneriamo recitando il Rosario nella tradizionale pratica del Fioretto. Nella recita del Rosario, col susseguirsi dell’Ave Maria, ci rivolgiamo alla Madonna meditando e pregando perché ci aiuti a partecipare ai misteri della vita, morte e risurrezione del Signore.
Nell’Ave Maria si alternano due momenti: con il primo lodiamo il Signore per le grandi cose compiute nell’umile sua serva; con il secondo affidiamo alla Vergine le nostre suppliche perché con la sua intercessione le rivolga a nome nostro a Dio nostro Padre.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.