Fedeli carissimi, il mese di ottobre ci chiama ogni anno a vivere con gioia l’anniversario della nascita della nostra Parrocchia: 7 ottobre 1984. Mentre domenica 3 ottobre celebriamo insieme nella semplicità questa ricorrenza, voglio proporvi una riflessione sull’importanza di sentirci membra vive e responsabili della Comunità.

Stanno riprendendo in parrocchia le varie attività attraverso le quali si svolge la vita pastorale: catechesi, liturgia, azione cattolica, servizi vari, riunioni, caritas, feste. . .

Tutto questo richiede l’impegno di tante persone disponibili: chi ha buona volontà e generosità trova il modo di rendersi utile agli altri a fianco del sacerdote.

Poiché il sacerdote non è l’unico responsabile della vita pastorale, tutti i “cristiani convinti” devono sentirsi chiamati alla partecipazione attiva, cercando di collaborare nel reciproco aiuto e sostegno. Purtroppo ci sono degli ostacoli che impediscono di raggiungere questo obiettivo, primo fra tutti la fuga nell’individualismo e nella religione privata. Questo porta un po’ alla volta ad “essere cristiani senza Comunità”: un’assurdità.

È importante e necessario, per chi ne ha la possibilità, uscire dai quattro muri della propria casa, incontrare gli altri, confrontarsi con loro sulla propria fede per approfondirla, maturarla e farne un dono reciproco.

Dobbiamo essere parte viva della Comunità, specialmente se il Signore ci ha arricchito dei suoi doni.

Quanto dispiace conoscere persone che per la loro formazione e capacità potrebbero benissimo dare il loro contributo alla pastorale della parrocchia e invece, nonostante gli inviti, vivono chiuse agli altri, senza donare un po’ del loro tempo libero in qualche settore in cui si svolge la vita della Comunità.

Ci aiuti il Signore a riscoprire il nostro compito nella Comunità parrocchiale e a svolgerlo con umiltà a vantaggio dei fratelli, così che tutti possano sentirsi “tralci della stessa vite e membri dello stesso corpo”.

don Luciano

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.